Una 14enne racconta alla piscologa
anni di molestie: arrestato il patrigno

Una 14enne racconta
alla psicologa le molestie:
arrestato il patrigno
BOLOGNA – Racconta alla psicologa le molestie del patrigno innescando un’indagine che porterà all’arresto dell’uomo.
È stata una indagine-lampo quella che ha portato all'arresto di un 42enne marchigiano, indagato a Bologna per atti sessuali con la figlia minorenne della compagna. Gli accertamenti dei Carabinieri della stazione Bertalia sono partiti lo scorso 3 marzo, all'indomani delle confidenze che la giovane vittima ha fatto a una psicologa dei servizi sociali, che la segue in seguito al divorzio dei genitori. Nell'incontro settimanale, la 14enne ha rivelato le attenzioni morbose che l'uomo le rivolgeva da anni. La dottoressa ha subito avvertito la madre, che è andata dai Carabinieri, e nel giro di tre settimane la Procura ha chiesto e ottenuto il provvedimento di custodia per il 42enne, eseguito il 31 marzo. L'uomo è ai domiciliari nel suo appartamento alla periferia di Bologna e aveva alle spalle una precedente condanna a 8 mesi, con pena sospesa, per maltrattamenti alla ex moglie (non la madre della ragazzina). L'uomo non conviveva con la donna e la figlia, tranne che per un breve periodo nel 2014 o durante le vacanze. A quanto si apprende, da qualche tempo la ragazzina si era mostrata insofferente verso il compagno della madre, alla quale aveva chiesto di non farlo dormire in casa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted├Č 4 Aprile 2017, 16:21 - Ultimo aggiornamento: 04-04-2017 16:21

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO