Ancora maltempo sulle Marche, allerta gialla idraulica e idrogeologica (lungo il Misa). Previste forti mareggiate. Scuole chiuse a Senigallia. Alluvione: stanziati 400 milioni

Il maltempo torna di forza sulle Marche, allerta gialla idraulica e idrogeologica (lungo il Misa). Previste forti mareggiate. La piena del Misa vista dal Ponte degli Angeli di Senigallia, foto d'archivio
Il maltempo torna di forza sulle Marche, allerta gialla idraulica e idrogeologica (lungo il Misa). Previste forti mareggiate. La piena del Misa vista dal Ponte degli Angeli di Senigallia, foto d'archivio
di Gianluca Murgia
3 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Novembre 2022, 16:18 - Ultimo aggiornamento: 19:45

Allerta verde e gialla in tutte le Marche per la giornata di domani. Torna, prepotente, il maltempo in lungo e largo nella nostra regione. Il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti, al fine di prevenire situazioni di pericolo e/o di intralcio alle eventuali operazioni di soccorso, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Chiuse anche le strutture per l’infanzia da 0 a 3 anni sia comunali che private, dei centri diurni per disabili, del centro diurno Alzheimer, del centro pomeridiano “Il Germoglio, per tutta la giornata di martedì 22 novembre. La Biblioteca Antonelliana resterà chiusa al pubblico.

Il Governo ha stanziato 400 milioni per i territori alluvionati

Il governo ha stanziato complessivamente 400 milioni per i territori delle Marche colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi dal 15 settembre. Lo hanno rivelato fonti di governo. La spesa di 200 milioni è autorizzata col decreto atteso in Cdm insieme alla legge di bilancio. Mentre ulteriori 200 milioni sono stati stanziati nella stessa manovra.

Le allerte

Allerta verde (l'ultima, comunque, per scala di pericolosità) per la pioggia in tutte e sei le zone in cui sono ripartite le Marche tra costa ed entroterra. Allerta idraulica gialla, invece, lungo il Misa, ovvero il territorio della provincia di Ancona (dall'appennino al mare). Stesso colore, il giallo, per l'allerta idrogeologica.

Raffiche di vento lungo la costa

Allarme anche per il vento forte previsto lungo la costa che va da Gabicce a Marotta e poi sul territorio civitanovese, sangiorgese, fermano e sambenedettese. Nella giornata di domani - secondo il bollettino diramato dalla Protezione Civile -  il cielo sarà nuvoloso o molto nuvoloso per nubi stratificate e con maggiori addensamenti cumuliformi sulle zone collinari e costiere centro-settentrionali nel pomeriggio. Precipitazioni nella prima parte della giornata diffuse e continue anche a carattere di rovescio o temporale più insistenti nel settore centro meridionale della regione. Nel pomeriggio maggiormente sparse, a prevalente carattere di rovescio o di temporale con esaurimento dei fenomeni dal tardo pomeriggio ad eccezione della fascia costiera centro settentrionale in cui saranno possibili delle precipitazioni a carattere di rovescio anche in serata. Temperature in aumento nei valori minimi ed in lieve diminuzione nei massimi.

Arrivano le mareggiate


Venti nelle zone montane e alto collinari, sud occidentali di brezza tesa o di vento moderato con raffiche fino a vento forte. Lungo la costa, sud orientali nella prima parte e nord occidentali nella seconda di vento teso o fresco con raffica fino a burrasca forte. Mare molto mosso od agitato con onda da sud est nella prima parte della giornata e da nord-nordovest nella seconda. Fenomeni Particolari: mareggiate lungo la costa.

Gli aiuti del Governo

Il governo ha stanziato complessivamente 400 milioni per i territori delle Marche colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi dal 15 settembre. Lo si apprende da fonti di governo. In particolare, la spesa di 200 milioni è autorizzata col decreto atteso in cdm insieme alla legge di bilancio. Mentre ulteriori 200 milioni sono stanziati nella stessa manovra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA