La Regione Marche perde pezzi: si è dimessa Lucia Di Furia, capo del Servizio Salute

Lunedì 30 Agosto 2021
Lucia Di Furia

ANCONA - Si è dimessa nella tarda mattinata di ieri la dirigente del Servizio Salute della Regione Marche, la dottoressa Lucia Di Furia. La notizia è trapelata nel pomeriggio quando era programmata la cabina di regia della sanità e non è ancora stata confermata ufficialmente da palazzo Raffaello. Di Furia avrebbe rinunciato ai propri incarichi che in questo momento la vedono ricoprire due posizioni apicali della sanità regionale. Il primo è l’incarico triennale, prorogato fino al termine del 2021, di capo del Servizio Salute. Il secondo invece è l’incarico ricevuto ad interim all’inizio di quest’anno di direttore della Agenzia regionale sanitaria dopo il passaggio in pensione del precedente direttore Rodolfo Pasquini. Non si conoscono ancora i motivi della decisione. In servizio al Servizio Salute della Regione Marche dal 2005, Di Furia ha avuto incarichi nella sanità territoriale e nell'agenzia regionale sanitaria.

 

Non sono ancora chiare le motivazioni che hanno portato alle dimissioni di una dirigente di alto livello della sanità  marchigiana, in prima linea nell'emergenza Covid fin dall'inizio della pandemia. 

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

LEGGI ANCHE

Marche, i nuovi assetti della Regione. Attività produttive e sanità le incognite sullo scacchiere, i nuovi dipartimenti al bivio

LEGGI ANCHE

 

Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento