Della Valle prenota l’uscita: «Tra un anno lascerò Tod’s». Per il futuro ha già un interlocutore privilegiato

Giovedì 20 Maggio 2021 di Massimiliano Viti
Diego Della Valle presidente del gruppo Tod's

SANT'ELPIDIO A MARE - Diego Della Valle ha annunciato l’intenzione di ritirarsi dalla gestione quotidiana del gruppo Tod’s. Vorrebbe avere più tempo libero. Sta preparando il terreno per questo passaggio che richiederà circa un anno di tempo, secondo lo stesso imprenditore.

Positivi, che rarità: infetto un tampone su 12. Nelle Marche non erano così pochi dall'anno scorso

 

«Nessuno mi crede, ma ho bisogno di un anno per preparare la squadra e sono pronto a liberare il mio tempo del 60-70%» ha detto il presidente e amministratore delegato del gruppo Tod’s, intervenendo ieri mattina al Business of Luxury Summit organizzato dal Financial Times. 


A chi passa il controllo
Il controllo potrebbe passare sia ad un altro membro della sua famiglia e sia ad un’altra società. E in prima fila c’è LVMH. L’imprenditore marchigiano ha ribadito che nessuna decisione è stata presa, nessuna cessione è stata programmata ma ha dichiarato di essere disponibile a vendere una ulteriore quota del suo Gruppo al gigante francese del lusso LVMH. E in futuro, qualora dovesse decidere di cedere l’azienda, Bernard Arnault, il numero uno di LVMH, sarebbe l’interlocutore privilegiato. Avrebbe la priorità. «Se un giorno deciderò di vendere, credo in persone come Bernard», ha dichiarato Della Valle. 


L’investimento
Qualche settimana fa il gruppo francese, leader del mondo nel settore del lusso con 75 brand controllati, ha investito circa 74 milioni di euro per aumentare la propria partecipazione nel capitale sociale di Tod’s dal 3,2 al 10%. Un’operazione che ha alimentato le speculazioni su una possibile e imminente scalata francese per poter arrivare al controllo del Gruppo marchigiano. «La vendita delle quote è stato un segno per dimostrare che ci piace stare insieme. Se abbiamo l’occasione di fare qualcosa in futuro cerchiamo di farlo. Se è possibile siamo pronti” ha detto ieri Della Valle che ha insistito sul fatto che mentre si impegna a tagliare i costi e a ripensare l’esperienza del punto vendita «difenderà i dipendenti».


Con Ferragni nel board
Un passaggio dell’intervista è stato dedicato all’ingresso di Chiara Ferragni nel board di Tod’s, avvenuto lo scorso mese di aprile: «Cerchiamo di lavorare insieme su alcune idee per la solidarietà e il benessere. Lanceremo progetti rivolti alle giovani generazioni» ha risposto Della Valle che è stato interrogato anche sull’attuale Governo italiano. «Draghi è la persona giusta. La sua figura è perfetta per un momento come questo. Credo in quello che sta facendo e penso che fuori dall’Italia sia molto rispettato» ribadendo come il primo ministro sia la persona adatta a guidare l’Italia in questo momento. E intanto, ieri, nuovo rialzo delle azioni Tod’s, ormai vicine alla soglia dei 50 euro. Nell’ultimo mese il titolo ha guadagnato circa il 40%.

Ultimo aggiornamento: 15:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA