Di Maio: «Direttivo locale e formazione
o il Movimento diventerà una nicchia»

Di Maio: «Direttivo locale
e formazione o il Movimento
diventerà una nicchia»
di Andrea Taffi
ANCONA - «Abbiamo bisogno sia a livello nazionale che a livello locale di staff che si occupino di organizzazione mentre chi è stato eletto pensa ai temi e a governare. O facciamo così o sarà autodistruzione, finiremo in una nicchia al 2%». Il vice presidente del consiglio Luigi Di Maio piomba nelle Marche dopo una giornata da 35 gradi con afa insopportabile e alza ulteriormente la temperatura nell’incontro che affronta dalle 20, al teatro Sperimentale di Ancona, il tema della riorganizzazione con gli attivisti marchigiani. 
Con un’ora di ritardo sulla tabella di marcia per una coda in autostrada, Di Maio arriva e per 40’ tiene tutti con il fiato sospeso. Dettando la nuova linea del Movimento: «Formazione, coinvolgimento di nuove leve e pulizia degli usurpatori». Parole secche, una decisione che sembra arrivare da lontano in un incontro voluto per ascoltare il polso di tutti i territori.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 8 Luglio 2019, 12:21 - Ultimo aggiornamento: 12:21