Consegnate in pochi giorni quasi 130mila dosi di vaccino nelle Marche: cresce l'attesa per le aziende e per lo slot 16-39 anni

Giovedì 3 Giugno 2021
In pochi giorni quasi 130mila dosi di vaccino nelle Marche: cresce l'attesa per le aziende e per lo slot 16-39 anni

ANCONA - Quasi centotrentamila dosi di vaccino anti Covid consegnate nelle Marche in pochi giorni. Alle 80.730 dosi di Pfizer cosegnate marted (il carico singolo più grande di sempre), vanno infatti aggiunte 39.300 dosi del vaccino Astrazeneca e di 8.300 dosi del Johnson & Johnson, diretti ad Ancona con i furgoni SDA, corriere di Poste Italiane, per la consegna. Ora la campagna può aprirsi con la partenza delle vaccinazioni aziendali e l'apertura dello slot per la fascia 16-39enni, attese a giorni.

Coronavirus, "solo" 35 nuovi positivi: per le Marche una settimana intera con numeri da zona bianca/ Il contagio nelle regioni

Nella giornata di domani, alcuni mezzi, in collaborazione con l’Esercito Italiano, prenderanno in carico le scatole contenenti i vaccini Astrazeneca e Johnson e raggiungeranno la destinazione finale della INRCA- Presidio Ospedaliero di Ricerca ad Ancona, sede di ricezione e conservazione dei quantitativi previsti.

Numeri finalmente in regola per la zona bianca: nelle Marche scatta il conto alla rovescia verso il 21 giugno

 

La bozza di calendario prevederebbe, tra domani e sabato, la consegna di 20-25mila dosi alle aziende per partire, a stretto giro di posta, con le somministrazioni nei luoghi di lavoro e, negli stessi giorni, il rifornimento delle 215 farmacie che finora hanno aderito all’accordo con Palazzo Raffaello per inoculare i sieri. Da domenica, invece, dovrebbe essere aperto lo slot di prenotazione sul sito di Poste italiane per la “macro-fascia” che va dai 16 ai 39 anni. Dai dati Istat, i marchigiani tra i 16 ed i 20 anni sono circa 69mila, quelli tra i 20 ed i 29 ammontano a 146mila, mentre sono 163mila i soggetti all’interno della forbice che va dai 30 ai 39.

I vaccini consegnati e inoculati nelle regioni d'Italia

Le Marche continuano ad essere una delle regioni più virtuose d'Italia nel rapporto tra dosi di vaccino ricevute ed inoculate. Secono i dati più aggionrati nelle Marche sono state utilizzate 930.365 delle 1.010.220 dosi consegnate per un lusinghiero 92,1%, che le pongono alle spalle della sola Lombardia (92,2%). La media nazionale è 89,6%.

Ultimo aggiornamento: 4 Giugno, 09:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA