A Pasqua il modello Natale, restyling del Dpcm da lunedì. Regole più restrittive. Ecco che cosa ci aspetta

Venerdì 12 Marzo 2021
A Pasqua il modello Natale, restyling del Dpcm da lunedì. Regole più restrittive. Ecco che cosa ci aspetta

ANCONA - Il nuovo impianto del Dpcm Draghi dovrebbe essere fissato nella giornata di oggi: stamattina è previsto un incontro tra il governo e le Regioni sulle nuove misure anti contagio e al termine della riunione sarà convocato il Consiglio dei ministri per il varo della nuova stretta.

 

 

 

Nessuna cabina di regia, ieri, tra il premier Mario Draghi e le forze di maggioranza questa sera a Palazzo Chigi: la decisione sulla nuova stretta da adottare per arginare la corsa del Covid verrà presa direttamente in Consiglio dei ministri. L’ipotesi più accreditata è che scatti l’automatismo della zona rossa una volta superata la soglia dei 250 contagi ogni centomila abitanti, mentre altrettanto probabile è che il governo opti per una stretta significativa a Pasqua. 


Il giro di vite
Ma il Consiglio dei ministri dovrà anche decidere se estendere il giro di vite a tutti i weekend, e non solo al fine settimana delle festività pasquali, per arginare la corsa dei contagi. Quest’ultima opzione però è quella maggiormente divisiva per la maggioranza, ecco perché i nuovi numeri della cabina di regia dell’Iss sui contagi e, più in generale, sui 21 parametri da tenere sotto controllo per decidere il passaggio da un’area all’altra saranno determinanti. «Le decisioni che vogliamo assumere devono essere supportate dai dati più aggiornati possibile», ha spiegato il ministro Roberto Speranza ne supportare l’impegno del governo a verificare i dati più aggiornati possibile della situazione Covid. Altro tema da affrontare è un proroga al divieto di spostamento tra le regioni, al momento in scadenza il 27 marzo. 


I nodi da sciogliere
Per il resto, dagli spostamenti dai comuni di residenza al coprifuoco, tutto è oggetto di discussione, anche alla luce delle diverse sensibilità che compongono la maggioranza del governo di salvezza guidato da Mario Draghi. Quello che emerge dagli incontri che si sono tenuti nelle scorse ore è che il governo guarda al “modello Natale” per affrontare il periodo di Pasqua. Insomma, zone rosse nei festivi e prefestivi per contenere i movimenti che in quei giorni potrebbero inevitabilmente diventare veicolo di contagio, come spiega il titolare dell’Agricoltura Stefano Patuanelli. «Nella giornata di oggi -fa sapere palazzo Chigi- saranno esaminati nuovi dati sulla diffusione del contagio e approfondimenti condotti con le Regioni e le Province autonome. Quindi il Consiglio dei ministri potrà valutare l’adozione di eventuali misure». Tra il confronto con Regioni, Enti locali e il Cdm di oggi non si esclude un nuovo vertice con le forze di maggioranza per limare le misure da varare. Magari con un decreto legge.


Le ipotesi
Dovrebbe restare fuori dalla stretta il prossimo week end, quello di domani e domenica. La linea del governo Draghi, sin dal discorso programmatico in Parlamento, è quella di informare delle restrizioni con un congruo anticipo rispetto all’entrata in vigore. 

Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 17:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA