Il Covid rallenta, nelle Marche ci sono 15 Comuni con zero positivi: ecco quali

Lunedì 12 Aprile 2021 di Maria Teresa Bianciardi
Il Covid rallenta, nelle Marche ci sono 15 Comuni con zero positivi: ecco quali

ANCONA Quindici Comuni con zero positivi, una trentina sono sotto la soglia dei 5 contagi e cinque paesi invece sono tornati Covid free dopo le restrizioni dettate dalla zona rossa che nelle Marche è durata circa un mese. È questa la situazione dopo una settimana di zona arancione in regione con molte realtà che stanno contenendo i contagi ed altre, specialmente i centri maggiori, che invece stanno gradualmente scendendo dopo la terza ondata scatenata dalle varianti.

LEGGI ANCHE

San Marino riapre i ristoranti ma avverte i frontalieri di Marche e Romagna: «Per voi non è prevista la vaccinazione»

LEGGI ANCHE

Andrea muore di Covid a 47 anni. Il fratello: "In ospedale era diventato una mascotte"

 
La situazione attuale
Soprattutto in provincia di Ancona, dove il virus ha colpito più forte, tanto da indurre il governatore Acquaroli a far passare in zona arancione 20 Comuni del territorio: ieri ad Ancona c’erano 505 i positivi, a Fabriano 247, a Falconara 203, a Osimo 171 e a Senigallia 200. Anche nel Maceratese, seconda provincia con i contagi maggiori nel mese di marzo, sono solamente una decina i Comuni dove i contagi si sono quasi azzerati: a Macerata sono 255 i positivi, a Civitanova 181, a Cingoli 188, a Recanati 130 e a Tolentino 117. Molto più contenuta la situazione in provincia fermana, dove solo Fermo e Porto Sant’Elpidio registrano numeri da attenzionare con 168 e 113 casi e la stessa cosa vale per l’Ascolano dove San Benedetto segnala ancora 249 positivi e Ascoli 196. Infine Pesaro conta 531 positivi e Fano 319. Il presidente della Regione, anche ieri ha confermato la tendenza al miglioramento: «Continua la fase di discesa del contagio nella nostra regione - ha scritto sulla sua pagina Facebook - anche se il numero giornaliero dei positivi resta ancora alto. Continuiamo su questa strada, perché è importante abbassare ulteriormente la curva del contagio e di conseguenza ridurre la pressione delle strutture ospedaliere».


Il report
E in effetti, dopo giorni in cui si è registrata una decrescita, ieri è rimasto invariato il numero di persone ricoverate per Covid-19 nelle Marche (857), così come quello dei pazienti in Semintensiva (199), mentre invece si è registrato un calo di degenti in Terapia intensiva (129; -3). In crescita, fa sapere il Servizio Sanità della Regione, i ricoveri in reparti non intensivi (529; +3). I dimessi in 24ore sono stati 47. Gli ospiti di strutture territoriali restano 257 e gli assistiti nei pronto soccorso sono 38 (+1). Sale il numero di positivi in isolamento domiciliare (7.348; +27) e diminuiscono le quarantene per contatto con positivi (13.573; 232). I guariti/dimessi sono 81.506 (+368). Il totale complessivo di positivi sommati alle persone isolate è 8.205. Sempre nella giornata di ieri 406 i positivi al Coronavirus rilevati sulle 2.416 nuove diagnosi eseguite (rapporto positivi/testati 16.8%). 


I tamponi effettuati
Nel percorso screening antigenico effettuati 561 test e riscontrati 28 positivi (da sottoporre a tampone molecolare). In questo caso il rapporto positivi/testati è al 5%. Testati in tutto 4.438 tamponi: 2.416 nel percorso nuove diagnosi (561 test Antigenici) e 2022 nel percorso guariti. Dei 406 casi tra le nuove diagnosi 123 riguardano persone residenti in provincia di Pesaro Urbino, 114 in provincia di Ancona, 93 nel Maceratese, 43 in provincia di Ascoli Piceno e 14 nel Fermano. Resta sempre alto il numero delle vittime per Covid: tra queste anche un 47enne di San Benedetto con patologie pregresse. Dieci i decessi registrati nelle scorse ore, di età compresa tra i 47 e i 80 anni. Il bilancio regionale di decessi sale così a 2.781. Delle altre persone morte, sei erano della provincia di Ancona: un 69enne di Fabriano, due donne di 73 anni, rispettivamente di Ancona e Arcevia, una 76enne di Senigallia, un 86enne di Osimo e un 87enne di Jesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 14:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento