Stagione sciistica cancellata dal Covid: 4 milioni per la montagna nelle Marche, esulta la Lega

Giovedì 13 Maggio 2021
Stagione sciistica cancellata dal Covid: 1,5 milioni per la montagna nelle Marche, esulta la Lega

Impianti di risalita e maestri di sci fermi, scuole sci chiuse: il Governo ha approvato uno stanziamento di circa 700 milioni nel Decreto sostegni per venire in contro alle istanze delle imprese del tusimo invernale fiaccato dal Covid.

Un risultato rivendicato dalla Lega: "La Lega - si legge infatti in una nota - esprime grande soddisfazione per un risultato promesso dal leader Matteo Salvini e diventato realtà anche grazie all’impegno dei ministri a partire dal responsabile del Turismo Massimo Garavaglia. In particolare,4 milioni saranno destinati alle Marche. In attesa che i tecnici dei ministeri formalizzino lo stanziamento, l’aspettativa è di 980mila euro per sostenere gli impianti di risalita, più altri 260mila per maestri di sci e scuole di sci, più altri 2,7 milioni per le imprese turistiche danneggiate dai divieti". "I milioni in arrivo per la montagna - ha detto Matteo Salvini - spiegano una volta di più perché abbiamo deciso di entrare nel governo Draghi. Basta con le complicazioni dei codici Ateco, con i  ritardi e con le inefficienze: ora arrivano soldi veri, che si accompagnano alle riaperture fatte con buonsenso. La Lega non molla, per le Marche e il resto d’Italia. Dalle parole ai fatti”.

 

Ultimo aggiornamento: 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA