Stessa spiaggia, stesso mare. E stesse regole? Ecco cosa succede dal 15 maggio nelle Marche

Martedì 20 Aprile 2021
Stessa spiaggia, stesso mare. E stesse regole? Ecco cosa succede dal 15 maggio nelle Marche

ANCONA - Quest'anno stesso virus, stessa spiaggia e stesso mare. E stesse regole dell'estate 2020. Le linee guida infatti pare non cambino, da quanto emerge al termine dell'incontro della Conferenza delle Regioni e i rappresentanti del governo. Linee guida 2020, trapela, che il ministro al turismo Massimo Garavaglia ha indicato come essere  "quelle da cui ripartire" anche per la prossima stagione balneare. 

Ma ripassiamole insieme alcune delle regole con cui operatori balneari e clienti dovranno fare i conti dal 15 maggio.

 

Innanzitutto la distanza di almeno 5 metri tra gli ombrelloni, la possibilità di prenotarsi online. E qui potrebbe arrivare la prima novità: un pass speciale per coloro che hanno già fatto il vaccino anti Covid. I lettini dovrebbero avere almeno 2 metri di distanza, i conviventi potranno stare più vicini,  vietati assembramenti a self service e ristoranti. Obbligatoria anche la pulizia delle aree comuni e delle cabine. Di rigore la sanificazione di sdraio, lettini e sedie. E in proposito da Roma sarebbe in arrivo l'invito a maggiori controlli. 

Regole anche in piscina

Nelle piscine degli stabilimenti gli ingressi saranno contingentati per evitare affollamenti. Nelle regioni che dovessero guadagnare la fascia bianca potrebbero essere riaperti anche gli impianti sportivi in spiaggia, mentre per l’accesso ad arenili e stabilimenti balneari si dovranno avere percorsi dedicati e segnalati, e sarà negato a chi dovesse avere una temperatura superiore a 37,5 gradi. Vietato inoltre l’utilizzo degli spogliatoi comuni e delle docce chiuse.

Ultimo aggiornamento: 21:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA