Togliamoci le mascherine, ma fino ad un certo punto. Da lunedì sarà libertà, ma condizionata: tutte le regole

Mercoledì 23 Giugno 2021 di Maria Teresa Bianciardi
Togliamoci le mascherine, ma fino ad un certo punto. Da lunedì sarà libertà, ma condizionata: tutte le regole

ANCONDA - Liberi dalle mascherine, ma fino ad un certo punto. Liberi di non indossarle all’aperto, ma se c’è il pericolo di assembramento o le distanze tra non conviventi iniziano a restringersi ecco che devono essere tirate fuori dalle tasche, o dalla borsa e subito indossate. Sono queste le indicazioni del Cts dopo il parere dell’altro ieri sulla cessazione dell’obbligo dei dispositivi negli spazi esterni. Ma non solo. Gli esperti hanno ribadito le situazioni in cui non sarà possibile girare senza la protezione al viso per l’alto rischio di contagi Covid. E c’è chi ha messo anche le mani avanti per settembre, al rientro a scuola: si tornerà tutti in classe, con la mascherina. Pochi sono i dubbi su questo punto, sia perchè, anche se la stragrande maggioranza dei docenti e del personale scolastico si è vaccinato, non è così per i giovanissimi. E sia anche perchè, se le mascherine possono essere abbassate da fine mese all’aperto, non possono esserlo al chiuso e quindi all’interno di una classe.

 

ASSEMBRAMENTI
Vietato stare in gruppo senza una protezione

La mascherina dal 28 giugno non sarà più obbligatoria all’aperto, ma ci sono situazioni in cui sarà comunque necessario indossarla per evitare il contagio da Covid. Il governo ha infatti lasciato il divieto di assembramento e il distanziamento sociale come due regole auree a cui non ci si può sottrarre nemmeno in zona bianca. E se ci si trova in gruppo la mascherina torna obbligatoria. Occhio.

MEZZI PUBBLICI
All’interno degli autobus non si può stare senza

Adesso che si torna ad utilizzare i mezzi pubblici con una certa serenità d’animo, vista la diminuzione dei contagi anche nelle Marche, occorre comunque stare attenti a come si viaggia. Quando si è in attesa di un mezzo pubblico si può tranquillamente stare senza mascherina, rispettando il distanziamento: ma una volta saliti sul bus o su una metro è necessario rimetterla per scongiurare ogni rischio.

AEREI E TRENI
La capienza è all’80% ma sempre mascherati

Quando si viaggia in aereo o in treno le regole non cambiano sostanzialmente: occorre sempre indossare la mascherina essendo in luoghi chiusi, dove tra l’altro è stata aumentata la capienza fino all’80%. Cautela è la parola d’ordine in questa seconda estate con il Covid dove, accanto ad un ritorno alla normalità, c’è la necessità di tutelare più possibile la salute pubblica.

BAR E RISTORANTI
Nei locali il personale non deve toglierla mai

Il personale dei locali marchigiani, fossero bar, ristoranti o pub, deve sempre indossare la mascherina. E la clientela che sta all’interno idem, quando non è seduta al tavolo. Questo perché le indicazioni del Cts sono precise: nei luoghi chiusi il dispositivo di protezione va comunque mantenuto, visto che - ormai è assodato - solo stando all’aperto diminuisce il rischio di contagio del virus.

CENTRI COMMERCIALI
All’interno dei negozi è ancora obbligatoria

Nei negozi, così come nei centri commerciali al chiuso, la mascherina deve essere sempre indossata. Quindi: attenti a portarla sempre con sè per non essere costretti ad acquistarla o a rinunciare allo shopping. Gli esperti del Comitato tecnico scientifico sono stati molto chiari su questo punto. Da lunedì prossimo i dispositivi di protezione possono essere riposti solo quando si sta all’aperto.

Ultimo aggiornamento: 24 Giugno, 09:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA