Covid, prescritte le prime cure domiciliari ai malati. Saltamartini: «Nelle Marche 18mila dosi di vaccino in un giorno»

Sabato 8 Gennaio 2022
Covid, prescritte le prime cure domiciliari ai malati. Saltamartini: «Nelle Marche 18mila dosi di vaccino in un giorno»

ANCONA - Cure domiciliari e turbo alla campagna vaccinale: è la doppia strategia con cui la regione Marche sta affronatando la quarta ondata Covid spinta dalla variante Omicron. Nei giorni scorsi, infatti, sono state prescritte le prime cure domiciliari nelle marche a malati di Covid. Il 6 gennaio un medico Usca ha effettuato visita domiciliare ad un paziente Covid di Roccafluvione e, verificato che esistevano i presupposti per il trattamento con il farmaco in oggetto, ha attivato la prescrizione in Aifa e consegnato a casa del paziente cha aveva con sé avendolo prelevato dalla sede Usca, il farmaco con il foglio illustrativo in italiano.
Sempre il 6 un’altra prescrizione è stata fatta in serata da un  coordinatore Usca per un paziente di Ascoli Piceno suo assistito di cui aveva già a disposizione gli elementi clinici per attivare la prescrizione. Il farmaco gli è stato consegnato ieri.

Per gli over 50 no-vax non solo multa una tantum. Ecco tutte le sanzioni previste dal decreto

Saltamartini: "Record di terze dosi"

Intanto l'assessore Filippo Saltamartini esulta: "Dosi booster, record di somminsitrazioni". "Oggi - ha scritto infatti su Facebook l'assessore regionale - parte in alcuni punti l'open vaccinale. Per evitare code, intasamenti o altre situazioni critiche rinnovo la necessità di prenotarsi sul sito della Regione. Nel giro delle prossime settimane il volume di inoculaziomni programmate che raggiunge le 18.000 unità giornaliere, garantisce tutti, senza stress per il personale sanitario e senza disagi".


 

Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 11:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA