Covid, la curva si appiattisce ma sono 5.952 i positivi nelle Marche: ecco dove il virus corre. Cinque decessi/ Il trend

Sabato 22 Gennaio 2022
Covid, la curva si appiattisce ma sono 5.952 positivi nelle Marche: ecco dove il virus corre

ANCONA - Prosegue anche oggi quella che sembra una stabilizzazione della curva dei contagi, ma i numeri della pandemia Covid restano ancora alti nelle Marche, alle prese con la quarta ondata spinta dalla variante Omicron. L'appiattaimento della curva ha evitato il temuto passaggio in zona arancione, un risultato che il governatore Acquaroli spera di confermare anche la prossima settimana. Oggi, sabato 22 gennaio, sono stati 5.952 (stabili ripetto ai 5.853 di ieri) i nuovi positivi, con un tasso di positività del 38,7% (ieri 38%)  sui 15.362 (15.406) tamponi analizzati. Per la prima volta dopo giorni, torna a calare l'incidenza che oggi si attesta a 2.609,65 (ieri era 2.985,12) casi settimanali ogni 100mila abitanti.

Ecco quali sono i negozi liberi dal Green pass. Il nuovo Dpcm con la lista delle attività accessibili senza certificato verde

Cinque decessi, ricoveri -4

Sono stati cinque, purtroppo, i decessi legati al Covid segnalati oggi nelle Marche. Sono decedute 3 donne e 2 uomini con età comprese tra 79 e 94 anni, tutti già afflitti anche da altre patologie. Salgono i ricoverati, che oggi sono 349, 4 meno di ieri. Salgono a 53 quelli in terapia intensiva (+2), scendono a 293 quelli in area medica.

Scuola elementare Mercantini decimata: Dad e quarantena per cinque classi su 10

I contagi per province e classi di età 

Numeri più alti nel nord della regione: anche oggi è la provincia di Ancona quella con più contagi (1.583), ma con quella di Pesaro Urbino (1.456) a pochissima distanza. Seguono Macerata (1.174), Ascoli Piceno (800) e Fermo (704); sono 235 i contagi prvenineti da fuori regione. Le classi di età le più colpite restano quelle con le più alte pecentuali di no-vax: quella tra 25 e 44 anni (1.648 casi) e quella tra 45 e 59 (1.339). Resta alto anche il numero dei contagi tra i più giovani: sono stati infatti 1.642 i casi tra i bambini/ragazzi da 0 a 18 anni

«Mia madre no vax pentita, così è morta all’ospedale». La figlia non si dà pace: «Convinta dai ciarlatani che infestano la rete»

 

IL TREND DEI CONTAGI

 

 
 

Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio, 13:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA