Covid, nelle Marche meno casi (181) ma con meno tamponi. Tre le vittime, 5 i ricoveri in più. Province e fasce di età con più contagi /Il virus nelle regioni

Tre decessi, ricoveri +5

Covid, nelle Marche meno casi (181) ma con meno tamponi. Ancora su su l'incidenza. Province e fasce di età con più contagi
Covid, nelle Marche meno casi (181) ma con meno tamponi. Ancora su su l'incidenza. Province e fasce di età con più contagi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Novembre 2021, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 10:37

ANCONA - Nelle Marche sono meno di ieri i nuovi contagi  Covid comunicati dal servizio salute della Regione: 181 a fronte dei 427 di domenica 28 novembre 2021. Ma molti di meno sono anche i tamponi analizzati: 1.252 contro i 3.727 del giorno precedente. A dimostrazione che i 181 di oggi sono tanti è la percentuale di positività che oggi cresce al 14,5% contro 11.5% di ieri. Schizza ancora in su il tasso di incidenza cumulativo su 100mila abitanti: era di 171,9, oggi è salito al 177,56. 

Fino ad ora non ci sono casi della variante Omicron nelle Marche.

La crescita continua del tasso di incidenza cumulativa su 100mila abitanti nelle Marche

I nuovi positivi per provincia 

E' Pesaro Urbino la provincia con il maggior numero di nuovi contagi Covid oggi nelle Marche con 88 casi, seguita da quelle di Ancona con 52, Macerata con 22, Fermo con 8 e Ascoli con 4. Sono 7 i nuovi positivi di fuori regione. 

Tre decessi, ricoveri +5

Oggi, purtroppo, sono stati segnalati 3 decessi legati al Covid. Si tratta di una 89enne di Ancona, un 72enne di Tolentino (mc) ed un 85enne di Acquaviva Picena (Ap), tutti già afflitti anche da altri malattie. Dall'inizi della pandemia sono state 3.152 le vittime nelle Marche, 1.765 uomini e 1.387 donne. I aumento i ricoverati, che oggi sono 107, 5 più di ieri. Stabili a 24 quelli in terapia intensiva, salgono a 29 (+4) quelli in semi intensiva e a 54 quelli nei reparti non intensivi.

La divisione dei nuovi casi per fasce di età

Sono sempre le fasce di età 25-44 anni (43 contagi) e 45-59 anni (49). Al terzo posto gli adolescenti della fascia 14-18 anni con 16 nuovi positivi, sempre tra i più giovani 13 casi ciascuna le fasce 6-11 anni e 11-13. 

Ricoveri, i numeri di vaccinati e no vax

E ora vediamo il  rapporto tra vaccinati e non tra le fila di ricoverati e contagiati. In terapia intensiva il 36% dei ricoverati ha ricevuto 2 o 3 dosi di vaccino, il 64% sono no-vax. In area medica il 41% è vaccinato ed il 59% no. Tra i casi positivi generali il 45% è con il siero ed il 55% no.

Ricoveri, il tasso di incidenza 

Per quanto riguarda il tasso di incidenza sono ricoverati in terapia intensiva 0,72 vaccinati e 3,47 no vax su 100mila; in area medica rispettivamente 2,63 e 10,42. Tra i casi positivi generali l'incidenza è di 7,40 su 100mila per i vaccinati e di 24,70 per i no-vax.

IL CONTAGIO NELLE REGIONI

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA