Marche, dodici sedi per i tamponi e altri 100 posti letto Covid. Antigenici parificati ai molecolari la mattina della Befana per gli studenti

Il PalaPrometeo hub vaccinale: potrebbe tornare la mattina della Befana come centro tamponi per gli studenti
Il PalaPrometeo hub vaccinale: potrebbe tornare la mattina della Befana come centro tamponi per gli studenti
4 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Gennaio 2022, 02:05 - Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio, 08:37

ANCONA - Capodanno a tavolino per i quattro direttori generali delle aziende sanitarie e il capodipartimento Gozzini. Secondo la disposizione impartita dall’assessore Saltamartini in linea con le indicazioni sui fabbisogni rilasciate dalla Conferenza Stato-Regioni, tre giorni fa sono arrivate le schede ai manager per allargare la dotazione dei posti letto Covid (con conseguente riconversione di reparti a bassa intensità di cure). La riconsegna dei documenti alla Regione sembra sia fissata tra stasera e domani. 

Il virologo Menzo: «Ora Omicron dilagherà nelle scuole». E sul tracciamento: «Si fa solo in Italia, risorse buttate»

Altri 100 posti letto
L’obiettivo a grandi linee è allestire 100 nuovi posti letto: una sessantina per l’area medica, circa 30 per la terapia semi intensiva e 10 per la terapia intensiva. Ma la macchina della sanità regionale sta muovendosi a raggio per costruire in tempi rapidissimi quanto deciso da Acquaroli e Saltamartini nella giunta del 30 con tanto di annuncio del governatore nel video del 31. Ovvero: tamponi per gli studenti a rischio nel giorno della Befana e open days nei fine settimana per chi vuole vaccinarsi senza prenotazione. 


Altre 12 sedi straordinarie
Dalle indicazioni filtrate ai direttori dei dipartimenti di prevenzione delle Aree vaste si parla di circa 12 sedi straordinarie in allestimento per la mattina di giovedì 6 gennaio: il ragazzo sintomatico o considerato a rischio può presentarsi, parlare con il medico e fare un tampone antigenico di terza generazione, parificato ai molecolari, che dà risposta nel giro di pochi minuti. Dalle prime indicazioni arrivate sul territorio, per Ancona si parla del PalaRossini o del Palaindoor, per Pesaro della sede di via Lombardia, Piediripa per Macerata, si parla anche del piazzale davanti al Covid Hospital a Civitanova. 


Oggi l’elenco completo
Oggi, al massimo domani, ci saranno le comunicazioni ufficiali delle sedi in base all’attività febbrile della Asur. L’obiettivo è dare uno strumento alle famiglie, e alle scuole, per arrivare alla temutissima ripresa delle lezioni con una verifica approfondita sullo stato epidemiologico degli studenti dopo le vacanze. L’altro tema su cui si lavora a testa bassa è l’allargamento delle linee per i vaccini. Ci sono due bandi aperti e 100 posti disponibili tra medici e infermieri.

Su questo Il capodipartimento Gozzini riepiloga il quadro attuale: «In questo momento nei 15 hub vaccinali a pieno regime, ogni centro ha una media di 4 linee e ogni linea è composta da un medico, due infermieri e un amministrativo. Totale per hub: 60 medici, 120 infermieri e 60 amministrativi. Poi ci sono poi più di 25 altri centri a gestione dei medici di medicina generale».

Ma con 100 posti disponibili c’è ampio margine per garantire lavoro a tante nuove figure: «I due bandi in questione, un bando Asur e un bando nazionale attualmente ci consentono di assumere ancora un 100 tra medici infermieri. Faccio un appello all’iscrizione vista le necessità del momento: questi medici e infermieri verranno utilizzati sia per le vaccinazioni che per il tracciamento con tamponi».

Per il bando Asur, le manifestazioni di interesse vanno inviate ad asur@emarche.it (informazioni allo 071-2911655/543/665/666629). Il link per la presentazione delle candidature nel bando della presidenza del consiglio, struttura commissariale è https://personalevaccini.covid19.difesa.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA