Dal Dna agli aborti: tutte le fake news sui vaccini anti Covid smontate dall'Istituto Superiore di Sanità

Dal Dna agli aborti: tute le fake news sui vaccini anti Covid smontate dall'Istituto Superiore di Sanità
Dal Dna agli aborti: tute le fake news sui vaccini anti Covid smontate dall'Istituto Superiore di Sanità
di Maria Teresa Bianciardi
3 Minuti di Lettura
Martedì 10 Agosto 2021, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 08:27

1 È vero che il vaccino modifica il nostro Dna
No. I vaccini anti Covid-19 non cambiano e non interagiscono in alcun modo con il Dna. Sia i vaccini a mRna che a vettore virale forniscono istruzioni alle nostre cellule utili ad attivare una risposta immunitaria così da proteggere contro il Sars-Cov-2.

2 Dicono che più vacciniamo più escono nuove varianti. È vero? 
Le varianti emergono perché il virus, replicandosi, tende a sviluppare nuove mutazioni. I vaccini, riducendo la circolazione, limitano quindi la possibilità che il virus muti. Le varianti in circolazione in questo momento inoltre, compresa la Delta, sono state osservate per la prima volta lo scorso dicembre, quando ancora le campagne vaccinali erano iniziate in pochissimi paesi. 

3 D’estate il virus scompare, è inutile vaccinarsi o mettere le mascherine. Cosa ne pensano gli esperti?
Il gruppo vaccini dell’Iss mette in guardia da questa affermazione. La trasmissione del virus è facilitata dalla frequentazione degli ambienti chiusi, ma anche all’aperto, in caso di assembramenti, è possibile la sua circolazione, ed è quindi necessario adottare le misure opportune.

4 Chi non si vaccina asserisce che i vaccini anti Covid sono sperimentali. È vero?

I vaccini autorizzati contro il Sars-Cov–2 hanno completato tutti i passaggi della sperimentazione necessari per l’autorizzazione all’immissione in commercio senza saltarne alcuno. Per questi vaccini il processo di sviluppo ha subito un’accelerazione senza precedenti a livello globale ma al momento della loro autorizzazione da parte dell’Agenzia Europea per il farmaco erano state percorse tutte le stesse tappe dell’iter di sperimentazione previste per gli altri vaccini in commercio. I vaccini pertanto non sono sperimentali, ma preparati regolarmente immessi in commercio dopo aver completato l’iter che ha testato la loro qualità, sicurezza ed efficacia.


5 I no vax affermano che vengono nascosti effetti collaterali e decessi post vaccino. Corrisponde a verità? 
No. II dati della farmaco-vigilanza sono pubblici. In Italia l’Agenzia Italiana per il farmaco (AIFA) pubblica periodicamente il resoconto le segnalazioni di sospetti eventi avversi (https://www.aifa.gov.it/farmacovigilanza-vaccini-covid-19), e lo stesso fa l’autorità europea Ema.


6 Il vaccino causa infertilità e aborti?
Al momento non c’è nessuna evidenza scientifica di un effetto negativo dei vaccini sulla fertilità maschile o femminile. Per quanto riguarda la somministrazione del vaccino in gravidanza, le prime osservazioni, soprattutto dei dati Usa dove sono migliaia le donne immunizzate durante la gestazione, non hanno rilevato un aumento di rischio di effetti avversi per madri e neonati.

 
7 È vero che i vaccini provocano l’infezione? 
I vaccini attualmente in uso in Italia introducono nell’organismo le ”istruzioni” per produrre frammenti della proteina che il virus usa per “agganciare” la cellula. Quindi non viene utilizzato il Sars-CoV-2 vivo e infettante. Una eventuale malattia Covid-19 successiva alla vaccinazione può essere quindi causata solo da una infezione naturale del virus contratta indipendentemente dal vaccino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA