I carabinieri del Nas nei centri per i massaggi, due sanzioni da mille euro nelle Marche. Ecco dove e perché

I carabinieri del Nas
I carabinieri del Nas
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Novembre 2021, 18:03

ANCONA - I Carabinieri del Nas, d’intesa con il Ministero della Salute, hanno condotto su tutto il territorio nazionale una campagna di controlli presso centri massaggio ed estetici, con finalità di verifica circa la corretta erogazione dei servizi e l’osservanza delle misure di contenimento anti-Covid.


Gli interventi, svolti in fasce orarie diversificate e attuate in collaborazione con i reparti dell’Arma territoriale e del Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro, hanno interessato complessivamente 785 esercizi, accertando irregolarità in 117 di essi, pari al 15% degli obiettivi ispezionati. Complessivamente sono state segnalate 130 persone all’Autorità giudiziaria e amministrativa, contestando sanzioni per 94 mila euro.

L'operazione ha avuto risvolti anche nelle Marche, dove sono entrati in azione i carabinieri del Nas, guidati dal capitano Tonino Marinucci. il responsabile di un centro estetico/massaggi a Civitanova Marche  è stato sanzionato per aver posto in esercizio, all’interno dell’attività, dispositivi per l’abbronzatura artificiale senza documentare le ore mensili di funzionamento e i periodici obbligatori interventi di manutenzione da effettuarsi a cura di personale specializzato della ditta fornitrice. Ad Ascoli, invece, la sanzione è scattata per il mancato rispetto delle norme sul Green pass. In entrambi i casi la sanzione è stata di mille euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA