Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il Covid non rallenta e per 5 Comuni delle Marche scatterà la zona arancione rinforzata. Ecco quali sono

La pandemia

Il Covid non rallenta e per 5 Comuni delle Marche scatterà la zona arancione rinforzata. Ecco quali sono
Il Covid non rallenta e per 5 Comuni delle Marche scatterà la zona arancione rinforzata. Ecco quali sono
1 Minuto di Lettura
Lunedì 19 Aprile 2021, 15:30 - Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 11:02

ANCONA - Potrebbero essere cinque i Comuni che le riaperture da zona gialla dovranno attenderle ancora. Si tratta di Tavullia, Acqualagna, Vallefoglia, Montelabbate e Cerreto d'Esi. Qui il tasso di incidenza non consente di abbassare la guardia. Le restrizioni che prevede la Regione dovrebbero riguardare soprattutto la mobilità, olttre a tutto ciò che è previsto in fascia arancione. Il governatore Francesco Acquaroli e la sua giunta con una ordinanza ripercorrono la strada già intrapresa con i Comuni della provincia di Ancona e Pesaro all'inizio di marzo, e poi estesa anche al Maceratese, quando con una ordinanza sono stati isolati determinati territori per salvaguardare il resto della regione ed evitare in quel caso una chiusura totale. In questo caso l'ordinanza di cui sarebbero stati messi al corrente già alcuni sindaci nelle intenzioni dovrebbe blindare territori limitati per permettere la riapertura delle Marche per il 26 aprile. 

In serata la firma dell'ordinanza, la zona arancione rafforzata nei cinque Comuni entrerà in vigore mercoledì e durerà fino al 25 aprile compreso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA