Covid, giorni zona rossa e arancione. Shopping e ristoranti, spostamenti e persone che si possono ricevere: ecco regole e deroghe

Sabato 19 Dicembre 2020
Covid, giorni zona rossa e arancione. Shopping e ristoranti, spostamenti e persone che si possono ricevere: ecco regole e deroghe

La novità più attesa riguarda la cena della Viglia e il pranzo di Natale, ma anche il (mini) cenone di Capodanno. Superato lo scoglio della parentela, il governo ha deciso di limitare a due gli inviti per ogni abitazione privata, ma concede anche la presenza di minori under 14 e disabili, o non autosufficienti. L’importante è che si rispettino le distanze e si indossino le mascherine quando non è possibile rispettarle. Per il resto lockdown pieno nelle giornate clou, cioè per i festivi e prefestivi, mentre per i giorni lavorativi bisognerà destreggiarsi tra zone gialle ed arancioni, ma resta fisso il coprifuoco: dalle 5 alle 22. Per chi viola i divieti previsti dal nuovo decreto per le vacanze di Natale sono previste sanzioni da 400 a mille euro. Quindi occhio alle autocertificazioni: bisognerà portarle sempre con sè per giustificare gli spostamenti ma non è necessario indicare il nome della persona che si raggiunge.

 

Il mio nucleo familiare convivente è di quattro persone. Posso invitare a casa i nonni?

 
Si, ma devono essere solo due. Nei giorni in cui l’Italia sarà zona rossa, dal 24 al 27 dicembre, il 31 dicembre e poi l’1, 2, 3, 5 e 6 gennaio si possono ricevere a casa fino a due persone non conviventi. Con la forte raccomandazione di mantenere le distanze ed indossare la mascherina.


E se invece i nonni non se la sentono di uscire, possiamo andare a pranzare da loro?


In questo caso dipende dall’età dei figli. Il governo ha stabilito che ci si può spostare solo in due, senza contare i bambini sotto i 14 anni e le persone disabili. Se nel nucleo familiare ci sono figli over 14 bisogna decidere, perché gli spostamenti valgono solo per due adulti. 


La deroga agli spostamenti in due vale solo per in nonni o anche per fratelli e figli maggiorenni?


Si, la deroga indica solo il numero delle persone, non il grado di parentela.

Posso quindi invitare a pranzo anche il mio partner o due amici?


Si. La deroga agli spostamenti della zona rossa ha allargato l’interpretazione del termine non soltanto ai consanguinei ma anche agli affetti stabili e agli amici.

Come deve avvenire lo spostamento e in che fascia oraria?

Lo spostamento verso le abitazioni private è consentito dal Governo una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le 22, verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione.




6  Queste norme sono valide per la Vigilia di Natale, per il pranzo del 25, del 26 e per il cenone di Capodanno?

La deroga dovrà rispettare il termine delle 22 fissato dal coprifuoco. Le forze dell’ordine non intervengo nelle abitazioni a meno che non sospettino si stia commettendo un reato.

Il 21, 22 e 23 dicembre le Marche restano in zona Gialla. Posso andare a pranzare al ristorante o prendere un caffè al bar?


Sì, bar e ristoranti sono aperti fino alle 18 e non oltre. Dopo le 18 è consentita la consegna a domicilio e fino alle 22 (inizio del coprifuoco) si può prendere cibo da asporto, che però non può essere consumato nelle adiacenze dell’esercizio o comunque all’aperto.


Posso andare al ristorante o al bar quando le Marche entreranno in fascia Arancione o Rossa? 


No. Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione - bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie - ad esclusione delle mense e del catering continuativo. È consentito ordinare cibo e bevande e domicilio, come è permesso comprare cibo o bevande da asporto. M solo fino alle 22, e con divieto di consumazione sul posto.




9 Nei giorni indicati della fascia Arancione posso spostarmi da un Comune all’altro?


Nei giorni feriali delle festività - ovvero 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio- sono consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.




10 Sono previste sanzioni se non rispetto le regole fissate dal 24 dicembre al 6 gennaio?


Per chi trasgredisce le norme sono previste sanzioni da 400 a 1000 euro secondo il Dl del 25 marzo?



11 Nei giorni in cui le Marche sono in fascia Arancione posso fare shopping?   


Sì. I negozi restano aperti, ad esclusione di bar, ristoranti e pasticcerie. Rispetto alla zona Rossa è sempre consentito lo spostamento all’interno del proprio comune di residenza.




12 Per gli spostamenti in deroga ai divieti dal 24 dicembre al 6 gennaio, serve l’autocertificazione?


Sì. Si deve motivare lo spostamento, ma non è necessario indicare il nome della persona che si sta raggiungendo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA