Anche Olimpia Leopardi a fianco del Corriere Adriatico per Torrette: «Insieme ce la faremo»

Venerdì 3 Aprile 2020 di Edoardo Danieli
Anche Olimpia Leopardi a fianco del Corriere Adriatico per Torrette: «Insieme ce la faremo»

ANCONA - «Solidarietà e responsabilità», le due strade che portano a scegliere la raccolta fondi del Corriere Adriatico a favore dell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona. Lo dice Olimpia Leopardi, discendente di Giacomo e custode delle memorie della famiglia, a cominciare dallo straordinario palazzo recanatese, luogo da cui si irradiano raggi di cultura e di speranza, costantemente aggiornati con una sapiente valorizzazione.

Il testimonial
Anche Olimpia Leopardi non si tira indietro nel momento della solidarietà con una parola d’ordine molto significativa: «Insieme ce la faremo». L’invito è rivolto a tutti i lettori del Corriere Adriatico e del sito www.corriereadriatico.it: insieme si può partecipare alla raccolta fondi aperta sul conto corrente aperto presso Banca Finnat, intestato a “Corriere Adriatico per emergenza Coronavirus” Iban: IT 84 O 03087 03200 CC0100061040, codice Swift FNATITRRXXX. Una raccolta che ha già permesso di acquistare due ecografi, del valore di 60mila euro, che consentono un più agevole trattamento per i pazienti affetti da Covid-19, ricoverati all’ospedale di Torrette, l’ospedale che è il punto di riferimento, al centro della rete regionale della sanità, per l’assistenza ai malati in questo drammatico periodo. Un ospedale mai come ora sotto pressione ma nello stesso tempo in grado di garantire un sostegno specialistico ed umano eccezionale.
Il messaggio
Olimpia Leopardi si occupa in prima persona della gestione e della promozione del patrimonio culturale Leopardiano nel mondo. Dal 2011 è vice presidente del Centro Nazionale Studi Leopardiani. Ha aperto nuovi percorsi di visita che permettono di approfondire la figura e l’opera di Leopardi tra cui: la Casa di Silvia, il Museo Leopardi e l’installazione Multimediale “Io nel pensier mi fingo”. Attualmente la contessa Olimpia Leopardi è impegnata nella prossima apertura al pubblico delle stanze private di Giacomo Leopardi l’atteso nuovo itinerario di visita “Ove abitai fanciullo”. Per la nostra raccolta fondi, ha registrato un video, molto significativo, che è visibile sul sito www.corriereadriatico.it come tutti quelli dei testimonial di questa iniziativa che ha fatto breccia nel grande cuore dei marchigiani. «Stiamo attraversando un momento difficilissimo - dice Olimpia Leopardi - e io credo che la solidarietà e la responsabilità siano le due armi più potenti a nostra disposizione. Per questo motivo ho deciso di sostenere la campagna del Corriere Adriatico a favore dell’ospedale di Torrette. Se come me volete fare una donazione o volete maggiori informazioni potete visitare il sito www.corriereadriatico.it. Insieme ce la faremo». Toccanti parole di condivisione di un’esperienza così difficile e che solo aiutare gli altri può rendere maggiormente sostenibile. Non è infatti importante quanto donare, ovviamente ciascuno si regola come può, ma è fondamentale non chiamarsi fuori dall’impegno di aiutare chi sta rischiando la vita per portare soccorso alle persone ammalate.
Il ringraziamento
L’ospedale di Torrette si è messo generosamente a disposizione dell’intera comunità regionale; ieri ha anche ricevuto l’abbraccio delle forze dell’ordine che come ringraziamento hanno suonato le sirene e l’Inno di Mameli davanti all’ingresso. Un ringraziamento che ogni lettore del Corriere Adriatico può fare contribuendo alla raccolta dei fondi per sostenerne l’azione.

Ultimo aggiornamento: 5 Aprile, 20:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA