Acquaroli non vuole più le Marche in zona rossa: «Restrizioni alle singole città che superano il limite dei contagi»

Giovedì 8 Aprile 2021
Acquaroli non vuole più le Marche in zona rossa: «Restrizioni alle singole città che superano il limite dei contagi»

MACERATA - Zona Rossa? No, grazie. Il pensiero del governatore delle Marche Francesco Acquaroli è stato chiaro, la Regione non vuole tornare al massimo livello di allerta Covid: «Se saranno necessarie restrizioni ci saranno in quelle città che supereranno i 250 casi settimanali su 100mila abitanti». Rischio che al momento si corre più nel nord della regione.

Coronavirus, nelle ultime 24 ore 490 nuovi positivi delle Marche: il contagio corre a Pesaro e Ancona/ I numeri delle regioni 

"Non possiamo permetterci -  ha spiegato Acquaroli alla cerimonia di inaugurazione del centro vaccinale a Piediripa di Macerata - che tra un mese quando, speriamo, l'Italia potra' tornare su restrizioni minori nelle Marche ci sia una ripresa della curva  del contagio. Intendiamo fare un monitoraggio forte sulle scuole e anche nelle città: tutte le città che supereranno 250 casi settimanali ogni 100.000 abitanti saranno oggetto di restrizioni che andranno a cercare di tenere la curva sotto controllo senza arrivare a misure che coinvolgono la rispettiva provincia o l'intera regione".

 

Ultimo aggiornamento: 9 Aprile, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA