I numeri in chiaroscuro delle Marche: meno contagi (tranne il capoluogo), ricoverati in calo, ma ancora tanti morti

Venerdì 19 Febbraio 2021 di Maria Teresa Bianciardi
I numeri in chiaroscuro delle Marche: meno contagi (tranne il capoluogo), ricoverati in calo, ma ancora tanti morti

ANCONA - Schizzano ancora i contagi in provincia di Ancona, che registra anche il numero più alto di vittime causate dal Covid: 9 su un totale di 17. La Regione ha deciso di chiudere i confini territoriali nel tentativo di limitare l’esportazione del virus nelle altre province dove ancora la situazione si può definire più o meno sotto controllo, ma nel cuore dell’Anconetano i tracciamenti raccontano un’emergenza che potrebbe trascinare le Marche nell’ennesimo tunnel pandemico.

 

La notizia - se vogliamo - positiva è che dopo settimane e settimane nella giornata di ieri si è registrata una diminuzione di ricoveri arrivata sotto i 600 degenti. Per la precisione 599, con 29 marchigiani affetti da Covid dimessi dalle strutture ospedaliere. 

Il report

In controtendenza il numero di degenti in Terapia intensiva (79, +1) mentre cala invece quello dei pazienti in Semintensiva (151, -3) e dei reparti non intensivi 369 (-11). Intanto gli ospiti delle strutture territoriali sono 187 (-2) e gli assistiti nei pronto soccorso 38 (+9). In crescita invece sia i positivi in isolamento domiciliare (7.757, +214) sia le quarantene per contatto con contagiati (15.533, +405; 4.953 con sintomi, 396 operatori sanitari). 

La tendenza

I guariti sono attualmente 51.708 (+314). Dal monitoraggio indipendente - settimanale - della Fondazione Gimbe emerge che tra il 10 e il 16 febbraio nelle Marche è peggiorato, rispetto alla settimana precedente, l’indicatore dei casi positivi al coronavirus per 100mila abitanti: sono 529 (660 media nazionale), resta sopra soglia la saturazione dei posti in area medica arrivata al 45% (30% Italia) e in Terapia intensiva che ha toccato il 32% (24% in Italia). «Preoccupa - si legge - l’andamento contagi in provincia di Ancona che è sesta in Italia per trend in aumento: 7,2% contro il 4,5% Marche e il 3,2% della media Italia». Pesa la situazione contagi rilevata attraverso i tamponi effettuati quotidianamente: sono 532 quelli riscontrati tra le nuove diagnosi testati 7.399 tamponi, di cui 4.994 nel percorso nuove diagnosi e 2.405 nel percorso guariti. Di questi, quasi la metà sono emersi in provincia di Ancona (264) confermando il trend in corso da qualche tempo. 

Il caso

Sensibilmente più bassi i dati dei contagi nelle altre province: 109 a Macerata, 82 a Pesaro Urbino, 37 a Fermo, 11 ad Ascoli Piceno e 29 fuori regione. I sintomatici sono 63. Tra i casi ci sono contatti in setting domestico (98), contatti stretti di casi positivi (196), in setting lavorativo (26), in ambienti di vita/socialità (4), in setting assistenziale (6), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (39), screening percorso sanitario (3). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA