Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Via libera a centri estivi e colonie, nelle Marche riaprono il prossimo 8 giugno/ I protocolli per ripartire

Via libera a centri estivi, nelle Marche riaprono il prossimo 8 giugno/ I protocolli per ripartire
Via libera a centri estivi, nelle Marche riaprono il prossimo 8 giugno/ I protocolli per ripartire
2 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Maggio 2020, 17:07 - Ultimo aggiornamento: 18:05

ANCONA - Emergenza Coronavirus, centri estivi e colonie estive: nelle Marche possono ripartire il prossimo 8 giungo pubblicato il decreto Il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha firmato nel pomeriggio il decreto n. 184, con il quale sono consentite, a decorrere dall’8 giugno, le attività ludico ricreative – centri estivi - per bambini di età superiore ai 3 anni e per gli adolescenti, con la presenza di operatori addetti alla loro conduzione utilizzando le potenzialità di accoglienza di spazi per l’infanzia e delle scuole o altri ambienti similari.

LEGGI ANCHE:
Coronavirus, tornano a salire nuovi positivi: sono quattro, 3 a Macerata e uno a Pesaro/ Il contagio nelle regioni in tempo reale

Coronavirus, tornano a salire nuovi positivi: sono quattro, 3 a Macerata e uno a Pesaro/ Il contagio nelle regioni in tempo reale


Tali attività sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento fisico e del lavoro in piccoli gruppi, e nel rispetto delle specifiche linee guida presidpsote dal Consiglio dei minsitri

LE LINEE GUIDA DEL MINISTERO

I PROTOCOLLI DELLA REGIONE

Tra le attività ludico ricreative sono ricomprese anche le *colonie estive* marine per bambini ed adolescenti per la cui organizzazione in spiaggia si rinvia alle linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 nelle strutture ricettive, stabilimenti balneari e spiagge libere approvate dalla Giunta Regionale approvate con la DGR n. 630 del 25 maggio 2020.
Le disposizioni del decreto restano in vigore fino alla data del 31/08/2020.

© RIPRODUZIONE RISERVATA