Coronavirus: barbieri chiusi e tabaccherie aperte: ecco chi deve abbassare la serranda/ Scarica il testo del decreto

Giovedì 12 Marzo 2020
Coronavirus: barbieri chiusi e tabaccherie aperte: ecco chi deve abbassare la serranda

Allarme Coronavirus: il nuovo dcreto del Governo guidato da Giuseppe Conte ha sancito la chiusura di tutte le attività commerciali della nazione, garantendo l'apertura solo per quelli che forniscono prodotti ritenuti essenziali.
Il Governo ha annunciato la chiusura, fino al 25 marzo, di bar, pub, ristoranti (sarà però consentita la consegna a domicilio) e negozi: rimarranno aperte farmacie, parafarmacie e i supermercati, per consentire ai cittadini l’acquisto dei beni alimentari.

SCARICA IL TESTO DEL DECRETO

Chiudono parrucchieri, centri estetici e servizi di mensa. Resteranno aperte anche le edicole, i tabacchi, inoltre lavoreranno idraulici, meccanici e benzinai. Non sono obbligate alla chiusura le fabbriche, ma l’attività delle aziende potrà proseguire nel rispetto delle norme di sicurezza, garantendo quindi iniziative per evitare il contagio.
Saranno chiusi i reparti non indispensabili per la produzione, incentivata regolazione di turni di lavoro e ferie anticipate. Garantiti i trasporti, le attività agricole, i servizi bancari, assicurativi e postali.

LEGGI ANCHE:
Il sindaco di Camerino: «Necessario un ospedale da campo per i non contagiati da Coronavirus»

Positivo al Coronavirus un ristoratore di Osimo, l'appello del figlio ai clienti: «Mettetevi in auto-quarantena per 14 giorni»

Ultimo aggiornamento: 13 Marzo, 12:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA