Espulso dal gioco online minaccia: «Esco e infetto tutti». Intervengono Fbi e Postale, denunciato giovane marchigiano

Venerdì 3 Aprile 2020
Espulso dal gioco online minaccia: «Esco e infetto tutti». Intervengono Fbi e Postale, denunciato giovane marchigiano

ANCONA -  Follie da Coronavirus. Espulso al gioco online giovane marchigiano minaccia tutti: «Sono in quarantena, o mi fate rientrare o esco e infetto tutti». Intervengono prima la Fbi e poi la Polizia postale ed il ragazzo è denunciato per procurato allarme.

LEGGI ANCHE:
Anche Olimpia Leopardi a fianco del Corriere Adriatico per Torrette: «Insieme ce la faremo»

Coronavirus, tutto esaurito nei reparti di terapia intensiva: «E ci sono intubati in attesa»


Il Compartimento Polizia Postale delle Comunicazioni per le Marche in collaborazione con il Cnaipic (Centro Nazionale Anticrimine Informatico e per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) ha denunciato un giovane per aver postato in rete la minaccia di infettare un gran numero di persone. Il ragazzo, che utilizzava il nickname «Kaiser Soze» nel gioco online, ha scritto sulla piattaforma online: «si fa honor ne reputazione quindi toglietemi sto cavolo di ban altrimenti chiudo per sempre il mio aka. sono a casa in quarantena e nn posso nemmeno giocare..... o me lo riaprite istant o esco e infetto mezzo mondo sappiatelo». La società titolare della piattaforma informatica ha informato l'FBI (Federal Bureau of Investigation) che, dopo aver acquisito dalla software-house americana i dati di registrazione dell'utente ed aver verificato che si trattava di un italiano, li ha trasmessi al Centro Nazionale Anticrimine Informatico e per la Protezione delle Infrastrutture Critiche della Polizia Postale.
Gli investigatori sono riusciti a rintracciare una connessione proveniente dalle Marche. Da lì si è arrivati all'account, che non era utilizzato dalla persona registrata bensì da un'altra, che usava la piattaforma di gioco online. Il giovane è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per procurato allarme.

Ultimo aggiornamento: 14:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA