Continua la ritirata del Coronavirus: sono 170 i comuni Covid free nelle marche/ La lista completa

Martedì 7 Luglio 2020 di Lorenzo Sconocchini
Continua la ritirata del Coronavirus: sono 170 i comuni Covid free nelle marche/ La lista completa

ANCONA - La ritirata del coronavirus continua, lasciando altri territori liberi dal contagio. Sono saliti a 170 i comuni, su 228 nelle Marche, che non registrano più casi di positività tra le persone che vi abitano (indipendentemente dalla loro residenza anagrafica), sommando i 27 tra borghi e cittadine che non hanno mai avuto a che fare con l’infezione dall’inizio dell’epidemia, con altri 143 che si sono riguadagnati la patente d’immunità a seguito di guarigioni e purtroppo anche di decessi.

LEGGI ANCHE:
Ancora zero morti di Coronavirus: nelle Marche tre settimane di fila senza vittime/ Il contagio nelle regioni in tempo reale

Coronavirus, allarme contagi di ritorno nelle Marche: il cluster dell'Hotel House è arrivato dal Pakistan

I Comuni ex positivi, rispetto al bollettino rosso del Gores Marche di due settimane fa, sono 14 in più e stavolta per fortuna la cancellazione dei contagi riguarda soltanto percorsi di guarigione, e non anche morti, visto che da 20 giorni nelle Marche non si segnalano decessi correlati al Coronavirus. Restano 58 i Comuni marchigiani interessati da contagi ancora attivi, che nella nostra regione riguardano ancora 189 persone. Il 18 aprile scorso, per fare un confronto con una fase ancora calda dell’epidemia la diffusione del Coronavirus si era propagata in 200 comuni marchigiani e di Covid free ne erano rimasti 28, più altri 7 ex positivi. 
 
La via d’uscita
Tra i Comuni in uscita dall’area contagio (17 in tutto, perché 3 hanno fatto il percorso inverso) si segnalano città di una certa dimensione come Jesi, che nel corso dell’epidemia ha collezionato 128 casi positivi e ora è a zero, l’unico della provincia di Ancona tornato in zona verde insieme a Filottrano (13 casi in passato), mentre il grosso delle new entry tra gli ex positivi riguarda la provincia di Macerata, con 9 comuni: Corridonia (65 positivi in passato), Montecassiano (45) Tolentino (31), Appignano e Pollenza (13) Camerino (12), San Ginesio (6), Sant’Angelo in Pontano e Urbisaglia (5). La provincia di Fermo recupera 2 Comuni ex positivi (Montegiorgio, 15 casi, e Pedaso, 5), e Pesaro Urbino altri 4: Gradara (28 casi in passato), San Costanzo (25) Monte Grimano Terme (21) e Monte Felcino (15). Percorso inverso, da ex positivi a di nuovo positivi, per tre Comuni: Cingoli e Valfornace in provincia di Macerata e Petriano nel Pesarese.
Piceno al riparo
La provincia con più Comuni attualmente affrancati dall’epidemia è quella di Macerata con 43 (9 sempre senza positivi e 34 ex positivi), seguita da Ancona con 34 (1 più 33), Pesaro Urbino a 33 (1 più 32), Fermo a 31 (6 più 25) e Ascoli a 29 (10 più 19). Il Piceno però è la provincia in assoluto con meno casi positivi dall’inizio dell’epidemia (290 in tutto, nessuno dal 17 maggio in poi), mentre il record spetta a Pesaro Urbino (2.759), seguita da Ancona (1.877), Macerata (1.155) e Fermo (473), mentre 236 casi sono catalogati extraregione.
Nell’ultimo bollettino del Gores, relativo alle analisi eseguite domenica, non si registra nessun caso positivo su 270 tamponi testati: 185 nel percorso nuove diagnosi e 85 nel percorso guariti. Il totale dei casi registrati da inizio emergenza nella Marche resta fermo a 6.790. Ma sono soltanto 189 i soggetti attualmente positivi, sommando i 184 in isolamento domiciliare e i 5 pazienti Covid rimasti negli ospedali di Macerata e Fermo. I guariti e dimessi sono saliti a 5.614, mentre i decessi correlati all’epidemia sono 987. La maggior riguarda la Provincia di Pesaro Urbino (523), seguita da Ancona (214), Macerata (164), Fermo (65) e Ascoli (13). A parte i casi positivi diagnosticati, restano altre 404 persone in quarantena precauzionale, tra cui 16 operatori sanitari, dopo contatti ravvicinati con soggetti poi risultati positivi.