Coronavirus, in sette giorni 29 vittime nelle Marche. Impennata anche dei ricoveri: siamo a 521

Domenica 8 Novembre 2020 di Maria Teresa Bianciardi
Coronavirus, in sette giorni 29 vittime nelle Marche. Impennata anche dei ricoveri: siamo a 521

ANCONA  - I contagi continuano ad aumentare nelle Marche - ieri i tamponi positivi erano 631 - e purtroppo sale anche il numero delle vittime uccise dal Coronavirus. Dopo gli otto decessi di due giorni fa, il servizio sanitario delle Marche ha segnalato la morte di altri cinque pazienti affetti da Covid, di cui due ospiti nelle Rsa (29 dall’inizio di novembre). Un bollettino che ci riporta indietro nel tempo, ai mesi più difficili della prima fase della pandemia, quando il virus era incontrollabile. 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus in Italia, quasi 40mila casi in 24 ore e 425 morti. Aumentano le terapie intensive (+119)

 

 
Le vittime sono 4 uomini e una donna. di età compresa tra 77 e 91 anni, tutti con patologie pregresse. Due uomini, uno di 79 anni era originario di Sant’Elpidio a Mare, l’altro di 91, di Acquasanta Terme, ed entrambi erano ospiti della residenza Valdaso di Campofilone. Un altro uomo, di 87 anni, è deceduto a casa sua a Monte Urano, mentre gli altri due, originari di Fabriano e di Castelfidardo, sono morti all’ospedale di Torrette di Ancona e all’Inrca di Ancona. In aumento anche i ricoveri, che sono saliti a 521 negli ospedali delle Marche, 17 in più rispetto a ieri. Complessivamente i degenti in terapia intensiva sono 67, (+7 rispetto a due giorni fa), quelli in aree semi intensive sono 145 (+15), quelli in reparti non intensivi sono 309 (-5). 

I positivi in isolamento domiciliare invece sono passati da 8.736 a 9.306. Aumentano ancora i positivi: da 9.240 a 9.827. I 67 ricoverati in terapia intensiva si trovano negli ospedali di Ancona Torrette, Pesaro Marche Nord, Jesi, San Benedetto del Tronto, Fermo e al Covid Hospital di Civitanova Marche (9), struttura quest’ultima articolata in moduli, dove si trovano anche 14 malati in semi intensiva. Sono saliti da 112 a 116 gli ospiti di strutture territoriali: le Rsa di Campofilone, Chiaravalle, Galantara. In vari ospedali sono state organizzate aree Covid per i pazienti in reparti non intensivi: Torrette, Senigallia, Fermo, Jesi, Macerata, Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto. Sono arrivate a 15.581 per persone in quarantena per contatti con contagiati: 2.068 con sintomi, 590 operatori sanitari. I dimessi/guariti sono 7.415, il totale dei casi positivi diagnosticati nelle Marche dall’inizio della pandemia è 18.287. Continua a farsi strada nelle Marche l’esercito degli asintomatici che anche ieri costituiva il numero più cospicuo fra i test positivi: su 2.075 tamponi effettuati nel percorso nuove diagnosi, 631 sono risultati infetti e di questi sono 105 sono sintomatici. 

In provincia di Ancona sono 236 i positivi, 136 in quella di Fermo, 117 nella provincia di Macerata, 64 nella provincia di Ascoli Piceno, 53 nella provincia di Pesaro Urbino, 25 da fuori regione. Sono 134 i contatti in setting domestico, 169 i contatti stretti di casi positivi, 9 i contatti in setting lavorativo, 29 i contatti in ambienti di vita/socialità, 6 quelli inn setting assistenziale e 17 nel percorso scolastico/formativo. Cinque i rientri dall’estero risultati positivi: arrivano da Pakistan, Romania e Albania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA