Coronavirus, i nuovi positivi schizzano a 52, un terzo in una provincia: incidenza a 17/ I numeri delle regioni

Venerdì 16 Luglio 2021
Coronavirus, i nuovi positivi schizzano a 52, un terzo in un a provincia: incidenza a 17

ANCONA - La zona gialla Covid non è, per fortuna, all'orizzonte, almeno al momento. Ma anche nelle Marche si guarda con apprensione all'aumento dei contagi, dovuti in gran parte ai focolai di variante Delta. Oggi, venerdì 16 luglio, sono stati 52 i nuovi positivi segnalati nelle Marche. Un numero in salita che fa crescere anche l'incidenza: oggi a 17 su 100mila (il limIte per la zona gialla è 50). Questa volta è Pesaro-Urbino la provincia con più contagi, più di un terzo del totale (18), seguita da Ascoli Piceno (11), Macerata (10), Ancona (9) e Fermo (1). Sono 3 i contagiati provenienti da fuori regione. Sono stati analizzati 2.454 tamponi, di cui 1.231 prime diagnosi. Effettuati 498 test rapidi con 11 positivi. Il tasso di positività si attesta al 4,2%. Dei nuovi positivi 6 sono sintomatici, 17 sono frutto di contatti domestici, 11 per contatti stretti con positivi, 4 in ambiente lavorativo, 3 in ambiente di vita/socialità. Per 8 si stanno compiendo gli approfondimenti epidemiologici.

La provocazione di dj Muniz: «Ho avuto il Covid e sono vaccinato, ma dopo le feste per la Nazionale sabato vi invito tutti a ballare»

ZERO DECESSI, +2 RICOVERATI

Ancora nessun decesso legato al Covid nelle Marche, l'ultimo risale al 4 luglio scorso. Da inizio pandemia le vittime sono state 3.038, 1.706 uomini e 1.332 donne. In aumento i ricoveri, che salgono a 13 (+2). Stabili a 2 quelli in terapia intensiva, salgono a 11 (+2), queli nei reparti non intensivi.

Effetto vaccini: giù l'età media dei positivi al Covid e meno di uno su cento finisce in ospedale

IL CONTAGIO NELLE REGIONI

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17 Luglio, 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA