#iorestoacasa, scarpe lucide e pulite? Usate la mollica di pane, aceto e spazzolino

Giovedì 30 Aprile 2020 di Maria Teresa Bianciardi
#iorestoacasa, scarpe lucide e pulite? Usate la mollica di pane

Può succedere che in questi ultimissimi giorni di stretta quarantena non si abbiano a disposizioni lucidi e spray per pulire le scarpe invernali da riporre nelle scatole fino alla prossima stagione. Anche in questo caso bastano alcuni ingredienti del tutto naturali e che abbiamo in cucina per prenderci cura delle nostre calzature, preservandole accuratamente e con pochi accorgimenti.

Le scarpe in vernice, per esempio, sono quelle che all’apparenza sembrano più facili da pulire: invece bisogna stare molto attenti e non utilizzare spazzole che potrebbero graffiarle. In questo caso meglio utilizzare un panno inumidito con latte detergente o latte di mucca. Per le calzature in camoscio basta prendere un po’ di mollica di pane per togliere le macchie meno ostinate o in alternativa una gomma da cancellare
 
Per le macchie più difficili consigliamo un po’ di acqua tiepida con qualche goccia di detersivo per i piatti: questa soluzione va applicata direttamente sulla macchia con un panno senza strofinare, poi va sciacquata con un altro panno pulito. L’operazione va effettuata con delicatezza per evitare di rovinare la parte scamosciata trattata. L’olio di oliva può essere utilizzato invece per lucidare la scarpa in pelle: va applicato sempre con un panno, lasciato agire per qualche minuto e poi rimosso alla stessa maniera con un panno pulito. L’olio nutre la pelle e la rende più lucida. Il dentifricio poi è una buona soluzione per pulire le sneakers bianche e le suole delle scarpe da ginnastica, basta stenderlo su un vecchio spazzolino da denti e strofinare, eliminando la pasta con un panno umido o una spugnetta ben strizzata. Aceto bianco e bicarbonato di sodio possono essere invece utilissimi per eliminare i cattivi odori dalle suolette o all’interno della scarpa. Voilà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA