#ioresto a casa: in terrazza o in giardino, oggi pensate alle piante

Venerdì 3 Aprile 2020 di Maria Teresa Bianciardi
#ioresto a casa: in terrazza o in giardino, oggi pensate alle piante

Potare, invasare, seminare. Insomma siamo arrivati ad aprile ed è ora di rimboccarci le maniche per prenderci cura delle nostre amiche piante, che siano in terrazzo o in giardino. Mai come in questo periodo possiamo ritagliarci un po’ di tempo per risvegliare la natura a misura di famiglia, talismano profumato e pieno di colori che fa bene all’umore, al cuore e ci aiuta ad avere speranza. Tutto andrà bene. Quindi, oggi iniziamo con qualche consiglio preliminare per fare un po’ di pulizia nel nostro praticello, oppure nei balconi rimasti in letargo nel periodo invernale (si fa per dire viste le temperature di quest’anno).



Le prime mosse
Intanto, se non lo avete già fatto, cominciate ad eliminare tutte le foglie secche cadute sul terreno: anche le piante e gli arbusti secchi vanno eliminati assieme alle piante cosiddette infestanti , che con le prime temperature più tiepidi iniziano la conquista dei giardini. Estirpatele subito, avendo però l’accortezza di utilizzare un paio di guanti da giardinaggio per evitare il contatto urticante con le ortiche. 
La semina
Se il clima lo consente ed arriva tra i 18 ed i 20 gradi si possono seminare i fiori estivi come ciclamini, astro, petunie, begonie, zinnia, iris, gladioli, dalie, gigli.  Con una temperatura mite, insomma, si può seminare di tutto: poi, verso la fine del mese le piante fiorite possono essere trapiantate all’esterno se non volete lasciare nei vasi. Sempre in questo mese si possono mettere a dimora le piante aromatiche in un terriccio ricco di sabbia e in una posizione calda e soleggiata: si possono anche riprendere le innaffiature delle piante grasse ma con moderazione.

Ultimo aggiornamento: 15:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA