#iorestoacasa, tubature intasate? Ecco i potenti mix fai da te per liberarle

Mercoledì 29 Aprile 2020
#iorestoacasa, tubature intasate? Ecco i potenti mix fai da te per liberarle

Un gioco da ragazzi liberare i tubi di scarico della cucina o del bagno: basta utilizzare un mix di ingredienti che abbiamo in casa evitando i disgorganti chimici che inquinano l’ambiente, alla lunga usurano le tubature e che sono un rischio anche per chi li maneggia.



Qualche giorno fa sul Corriere una signora ha raccontato del conto salato - 300 euro - presentato da un idraulico per stappare il tubo di scarico del lavello della cucina: prendiamo spunto da questa storia per dare alcuni consigli su quello che si potrebbe provare prima di chiamare il tecnico e trovarvi in quella stessa situazione.
 
In caso di leggere ostruzioni (cioè se l’acqua scende lentamente), basta versare nello scarico del lavabo 5 cucchiai di sale grosso, 5 cucchiai di bicarbonato di sodio e 2 litri di acqua bollente (portata a 100°C sul fornello).
Bisognerà aspettare 15 minuti prima di poter riaprire il rubinetto. Ma se il lavandino è molto otturato e serve qualcosa di più aggressivo, provate con la soda caustica in scaglie: si trova facilmente nei negozi online: in questo caso basta preparare una miscela di acqua bollente, aceto e soda (1 cucchiaino per ogni litro di acqua), utilizzando guanti e mascherina per evitare sia di respirare il prodotto, sia di entrarne in diretto contatto. In ogni caso la confezione di soda contiene tutte indicazioni da seguire. Se non dovesse bastare, allora provate con una sonda idraulica, anche questa si acquista online o in ferramenta con un costo modestissimo. Basta farla scorrere nel tubo fino a quando tutte le incrostazioni saranno rimosse: poi andate di sale, bicarbonato, aceto e acqua bollente e lo scarico sarà come nuovo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA