Caos, file e polemiche sull'A14. Il giudice accoglie l'istanza: tornano i mezzi pesanti sul viadotto Cerrano

Giovedì 30 Gennaio 2020
Caos, file e polemiche sull'A14. Il giudice accoglie l'istanza: tornano i mezzi pesanti sul viadotto Cerrano

L'AQUILA - La Procura di Avellino ha accolto, parzialmente, l'istanza di revoca delle limitazioni imposte alla circolazione dei mezzi pesanti sul viadotto del Cerrano. I mezzi potranno tornare a percorrerlo normalmente, fatta eccezione per i trasporti eccezionali e quelli pericolosi. L'istanza è stata presentata da Aspi, Autostrade per l'Italia, che gestisce la tratta, con il parere favorevole del Ministero Infrastrutture e Trasporti.

LEGGI ANCHE:

Non c'è pace per il tratto maledetto dell'autostrada A14: anche un Tir contromano

E' stato necessario allegare un piano di gestione dell'emergenza che prevede l'installazione di sensori per il monitoraggio della struttura, anche alla luce della presenza di una frana in prossimità della pila numero 1. In questo modo ci saranno blocchi automatici a seconda dell'eventuale emergenza. 

Il blocco del Cerrano ha provocato enormi disagi: lunghe code sull'A14 in concomitanza con gli obblighi di entrata o uscita - in particolare a Pescara Nord - e soprattutto sulla Ss16 che attraversa Silvi, assediata da migliaia di passaggi giornalieri. 

Le limitazioni era state ordinate dal Gip di Avellino che sta indagando sulle barriere di protezione e sulla sicurezza dei viadotti nell'ambito della tragedia del 2013, lungo l'A16, all'altezza di Monteforte Irpino, quando un pullman è precipitato da un ponte causando la morte di 40 persone. 

 

Ultimo aggiornamento: 18:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA