Ancona, per l'Autorità portuale un’altra docente top. Shortlist quasi pronta, da lunedì la selezione degli oltre 50 pretendenti

Il porto di Ancona in cerca di una guida sicura
Il porto di Ancona in cerca di una guida sicura
di Andrea Taffi
3 Minuti di Lettura
Domenica 29 Agosto 2021, 03:35

ANCONA - A questo punto ci dovremmo quasi essere. Con l’ultima mandata di candidati per l’Autorità di Sistema Portuale Adriatico Centrale si scoprono tutte le carte (o quasi) dei candidati che hanno presentato il loro curriculum per Ancona. Secondo quanto trapelato nei giorni scorsi da villa Patrizi la selezione dei profili adeguati sarebbe entrata nei giorni decisivi. E qualcosa di più potrebbe filtrare la prossima settimana. Tra gli ultimi da presentare, solo per ordine di lista, ci sono diverse figure piuttosto interessanti. 

 

Le due figure nuove
E due potrebbero entrare nella short list che il ministro Giovannini dovrà girare poi ai governatori di Marche e Abruzzo. Il primo profilo è quello della professoressa Greta Tellarini, ordinario di Diritto della navigazione e dei trasporti all’Università di Bologna. Ma soprattutto direttore del Master in Diritto marittimo, portuale e della logistica dell’Università di Bologna al campus di Ravenna. Tellarini ha lavorato per molte Autorità di sistema portuale come presidente di commissione ma anche come analista per studi su logistica e riqualificazioni portuali. Piccolo giallo sul nome di Carlo Russo che nella portualità nazionale corrisponde a due figure omonime. Il primo è un ufficiale della guardia costiera, contrammiraglio e direttore marittimo della Basilicata Tirrenica e della Calabria (equivalente del collega ufficiale Moretti per le Marche), il secondo è l’amministratore delegato della compagnia portuale di Monfalcone dopo aver lavorato per Msc a Napoli ed Evergreen a Taranto con diversi incarichi ad alto livello per Assologistica. 


Gli altri nomi nel taccuino
Molto verosimilmente dovrebbe trattarsi del primo Carlo Russo ma dalle voci trapelate a Roma per ora non ci sono ulteriori chiarimenti. Avanti con gli altri nomi rimasti nel taccuino della superlista: Antonio Belloi è il direttore della Protezione civile della Regione Sardegna, Massimo Montevecchi è un ingegnere specializzato in costruzioni offshore per il quale è stato anche relatore in eventi dell’Ordine degli Ingegneri di Ancona. Attenzione anche a Donato Caiulo, esperto del consiglio superiore dei lavori pubblici già consulente tecnico per la portualità del ministero delle Infrastrutture nella struttura tecnica di missione. È stato candidato nel 2014 per l’Autorità Portuale di Brindisi, ente per la quale è stato dirigente dell’area tecnica fino al 2007. Da domani saranno nomi che verranno posti all’attenzione dei governatori delle Marche e dell’Abruzzo nella speranza che si arrivi a definire la migliore figura possibile nel minor tempo utile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA