Appalti truccati all’Asur, Marini:
«Una perquisizione a orologeria»

Appalti truccati all’Asur
Marini: «Una perquisizione
a orologeria». Dieci indagati
ANCONA - «La perquisizione? Sembra una buccia di banana a orologeria». Il dg Alessandro Marini ieri era regolarmente al lavoro, nel quartier generale dell’Asur Marche ad Ancona. Non ha più il cellulare, sequestrato dalla Finanza assieme a documenti e al contenuto del pc, ma parla attraverso il suo avvocato Roberto Marini adesso che il pentolone dell’ennesimo scandalo sanitario in salsa marchigiana è stato definitivamente scoperchiato. 


CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Luglio 2019, 05:05 - Ultimo aggiornamento: 17:06