Ancona, c'è un'offerta per Aerdorica:
gli inglesi stanno atterrando sul Sanzio

C'è un'offerta per Aerdorica:
gli inglesi stanno
atterrando sul Sanzio
di Martina Marinangeli
ANCONA - Njord Partners ad un passo dal Sanzio. Alla vigilia del D-day per l’acquisizione di Aerdorica, con la scadenza del bando fissata per oggi alle 13, l’amministratore unico, Federica Massei ha confermato l’arrivo, ieri mattina, di una busta contenente l’offerta per la sottoscrizione dell’aumento di capitale da 15 milioni di euro e pare che si tratti del fondo inglese. La società spagnola di logistica Daccimet Hispania avrebbe alla fine deciso di non partecipare alla gara, stanca della lunga attesa e disorientata dalla totale assenza di comunicazioni negli ultimi sei mesi da parte della società gestore del Sanzio e del socio di maggioranza, la Regione.
 
Fuori dai giochi già da settembre era invece la terza pretendente, la compagnia aerea italiana Air Vallee, per la quale il Tribunale di Rimini ha decretato in appello il fallimento. Ora la corsa a tre sembra proprio essersi trasformata in una vittoria a tavolino – a meno che non arrivino altre offerte last minute di nuovi potenziali partner – per il fondo di investimenti Njord Partners, che in Italia ha già acquisito, lo scorso luglio, l’80% del lanificio Cerruti di Biella, dimostrando un interesse diversificato per il Belpaese. Nelle scorse settimane, il gruppo inglese era stato visto di nuovo nei corridoi del Sanzio per un’ulteriore analisi dell’infrastruttura, cosa che era stata letta come un buon auspicio per l’effettiva partecipazione alla gara.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 4 Gennaio 2019, 12:00 - Ultimo aggiornamento: 12:00