Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

C'è anche una buona notizia: «Abbiamo il primo paziente estubato»

C'è anche una buona notizia: «Abbiamo il primo paziente estubato»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Marzo 2020, 11:39 - Ultimo aggiornamento: 11:45

ANCONA  - Emergenza continua, paure sempre più forti. Ma c'è anche una buona notizia: "Oggi possiamo comunicare una bella notizia, che ci dà speranza - afferma il presidente Luca Ceriscioli -. Dal 16 marzo abbiamo il primo paziente estubato. E' un uomo di 51 anni, ricoverato ed intubato dal 10 marzo nel reparto rianimazione di Marche Nord a Pesaro. Abbiamo atteso qualche giorno, perché fosse verificato il decorso, ma appena abbiamo potuto abbiamo voluto condividere con tutti i cittadini marchigiani questo primo segnale positivo. Il paziente non è stato curato con i farmaci sperimentali ma con le normali terapie. Un grande ringraziamento va a tutti coloro che si sono prodigati, e si impegnano ogni giorno, per ottenere questi risultati. E' una bella notizia per tutti noi, lo è molto di più per i parenti delle persone che sono ricoverate, e anche per coloro che lavorano in sanità, perché vedono premiati i propri sforzi".

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, l'Italia non ripartirà il 3 aprile. Conte: «Inevitabile allungare il blocco totale»

© RIPRODUZIONE RISERVATA