Amazon a Jesi? Scannell prende tempo ma fino a quando? Soprattutto al colosso dell'e-commerce interessa ancora? Vediamo

Martedì 29 Marzo 2022 di Maria Teresa Bianciardi
Amazon a Jesi? Scannell prende tempo: il miracolo può attendere, ma fino a quando? Soprattutto al colosso dell'e-commerce interessa ancora? Vediamo

ANCONA - Per il miracolo ci vorrà molto più di qualche giorno. Molto probabilmente Scannell chiederà ad Interporto una proroga rispetto al termine indicato dalla società jesina per rispondere se Amazon sia o meno ancora interessata a quell’area per la realizzazione di un centro logistico. E comunque questo interesse non determinerà il futuro del progetto che sarebbe dovuto essere portato a termine entro luglio 2023, perché ormai quell’opera sembra essere definitivamente tramontata.

Noi dormiamo, in Abruzzo si vola: via all’operazione da 150 milioni di Amazon. E la palude jesina congela anche il deposito a Montecosaro

 

Sono decaduti infatti gli accordi tra lo sviluppatore ed il committente, ovvero tra Scannell ed il colosso dell’e-commerce: il miracolo a questo punto si potrà materializzare solo se Amazon continuerà a considerare l’area attorno all’Interporto di interesse strategico per lo sviluppo del gigante nel centro Italia. 
Rinviando - non ripescando - il progetto marchigiano. Le tempistiche a questo punto si allungano: i rumors parlano di settembre, ma non è detto. Perché le difficoltà incontrate nel percorso hanno rallentato le procedure e al contempo la situazione internazionale, con la guerra in atto, ha indotto il colosso americano a tirare il freno a mano anche sull’hub che sarebbe dovuto sorgere a Montecosaro nel Maceratese. Un centro di smistamento con procedure tutte avviate, rinviato a data da destinarsi. Dunque la situazione è di stallo, ma il pressing degli imprenditori, che in questi giorni sul Corriere Adriatico hanno fatto sentire la propria voce, ha dato l’idea dell’importanza di non perdere questo treno. 
Da entrambe le parti. Per le Marche lo sbarco di Amazon sarebbe uno straordinario volano per l’economia bloccata da anni con il Covid e adesso con il conflitto Russia-Ucraina. Ma anche per Amazon l’area dell’Interporto risulta strategica. A due passi dall’aeroporto, a pochi chilometri dal porto, accanto ad autostrada e ferrovia, il terreno in questione sarebbe garanzia di comunicazioni veloci, e quindi straordinariamente appetibile per il gigante di Internet. In queste ultime ore si sono succeduti colloqui telefonici tra i vertici di Scannell e Interporto, per capire fino a che punto l’operazione sia compromessa, e se il committente sia intenzionato ad estendere il contratto ed aspettare tempi più favorevoli per mettere in piedi il centro logistico. Da parte sua Scannell, non avendo più l’acquirente, non è intenzionata ad andare avanti con l’operazione di acquisto dei terreni e di edificazione. Da qui l’esigenza di prendere ancora tempo, per la concretizzazione di un miracolo che al momento è solo una speranza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 09:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA