Alluvione, domani i funerali di 5 delle 11 vittime. Per trovare Mattia e Brunella arrivano i cani molecolari dalla Svizzera

Alluvione, domani i funerali di 5 delle 11 vittime. Per trovare Mattia e Brunella arrivano i cani molecolari dalla Svizzera
Alluvione, domani i funerali di 5 delle 11 vittime. Per trovare Mattia e Brunella arrivano i cani molecolari dalla Svizzera
3 Minuti di Lettura
Martedì 20 Settembre 2022, 20:43 - Ultimo aggiornamento: 20:45

BARBARA Domani si svolgeranno i funerali di cinque delle 11 vittime dell'alluvione. Per quattro di loro la funzione si terrà a Pianello di Ostra, al campo sportivo, alle 15. Per la quinta persona deceduta la cerimonia si terrà alle 16 a TrecastelliMessa comune per le quattro vittime della frazione di Pianello, a Ostra, dove hanno perso la vita Giuseppe Tisba, 65 anni, e suo figlio Andrea, 25, oltre a Diego Chiappetti, 51, e all'84enne Fernando Olivi. La messa sarà alle 15.30 al campo sportivo a Pianello di Ostra. Sempre domani, ma alle ore 16, si svolgerà nella chiesa parrocchiale della Madonna del Rosario a Passo Ripe di Trecastelli il rito funebre per Maria Luisa Sereni, 80 anni, travolta dalla piena nella sua abitazione. Il Comune di Trecastelli ha proclamato il lutto cittadino con bandiera comunale listata a lutto e mezz'asta.

Intanto, per trovare Mattia Luconi e Brunella Chiù, dispersi dalla notte di venerdì, sono scesi in campo anche i cani molecolari provenienti da Svizzera e San Marino. Questi preziosi esemplari sono stati addestrati per cercare e trovare le persone in qualsiasi condizioni. Quelle della zona tra Castelleone di Suasa e Barbara-Ostra Vetere, ancora sommerse dal fango, non è delle migliori.

Le ricerche

Da cinque giorni, vigili del fuoco, protezione civile, soccorso alpino, carabinieri e guardia di finanza cercano i due dispersi, rispettivamente di 8 e 56 anni, dopo le esondazioni che hanno seminato devastazione e morti nel Senigalliese (Ancona) e danni in provincia di Pesaro. I cani che fiutano ogni traccia, i sommozzatori che perlustrano tratti del fiume puntatì dagli animali, tonnellate di alberi e tronchi rimosse con mezzi meccanici, squadre di terra che lavorano a pettine su entrambe le sponde del Nevola, droni e l'elicottero che sorvola l'area.

La famiglia di Mattia

Mattia, bimbo con problemi di autismo, era in auto con la madre Maria Silvia Mereu, farmacista di 42 anni, quando la piena del fiume Nevola ha iniziato ad allagare l'abitacolo: sono scesi per salvarsi ma l'acqua li ha travolti a Castelleone di Suasa, sulla strada che collega Ripalta di Arcevia alla Cornaldese. La madre p stata trovata viva nell'area di un'azienda agricola a Castelleone e ora è ricoverata a Senigallia. I soccorritori avevano trovato qualche giorno fa lo zainetto di scuola di Mattia (che era rimasto in auto) a una distanza di 8 chilometri dall'accaduto. I cani oggi avrebbero fiutato una traccia.  Dopo l'indicazione i sub, legati a una corda di sicurezza e utilizzando mezzi marinai, hanno così controllato la zona ma senza successo. Sull'altra sponda c'erano i famigliari di Mattia, il papà Tiziano, gli zii Alessandro e Caterina, che stanno passando giorni terribili nell'attesa di ritrovare il bambino.

Brunella, focus vicino al ponte Mariani

Brunella Chiù è stata inghiottita dall'acqua del Nevola insieme alla figlia Noemi Bartolucci, 17 anni, poi trovata morta a diversi chilometri di distanza. Il figlio Simone, 23 anni, si è salvato aggrappandosi a una pianta. per la donna le ricerche si sono focalizzate sul tratto di fiume tra il ponte "Marianì", che divide Barbara da Ostra Vetere, e la zona del Ponte del Burello. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA