Analisi e consulenza risolvi-sanità: ​incarico di 36mila euro dalla Ars alla Politecnica a sostegno del piano socio sanitario. I dettagli

Analisi e consulenza risolvi-sanità: incarico di 36mila euro dalla Ars alla Politecnica a sostegno del piano socio sanitario. I dettagli
Analisi e consulenza risolvi-sanità: ​incarico di 36mila euro dalla Ars alla Politecnica a sostegno del piano socio sanitario. I dettagli
di Andrea Taffi
3 Minuti di Lettura
Domenica 15 Agosto 2021, 04:35

ANCONA - Un mese per redigere il piano di lavoro; un anno per arrivare a maturare le conclusioni; uno studio che contenga non solo analisi di dati ma anche proposte per risolvere i problemi. Ancora: un costo di 36mila euro come rimborso omnicomprensivo; un gruppo di lavoro misto tra tecnici della Regione e ricercatori della Politecnica; il potenziale coinvolgimento della scuola superiore Sant’Anna di Pisa. 

 
I dettagli dello studio

Ecco i dettagli dello studio che l’Agenzia Sanitaria Regionale, organo delegato alla programmazione da Palazzo Raffaello, ha a sua volta delegato mercoledì scorso alla Politecnica delle Marche. Che a sua volta potrebbe coinvolgere un polo di eccellenza nazionale nel management sanitario come quello pisano. La consulenza è affiorata tra le pieghe degli incontri di ascolto avviati da un paio di mesi sul territorio ed è stata approvata dalla giunta di palazzo Raffaello all’ombra del Ferragosto. Il governatore Acquaroli l’ha annunciata su queste colonne nell’intervista uscita ieri. In realtà da quello che si legge nello schema di accordo c’è qualcosa di più di una semplice osservazione empirica del fabbisogno sanitario. I compiti affidati alla Politecnica saranno essenzialmente due: da una parte l’«analisi del contesto epidemiologico, sanitario, sociale, economico e di innovazione tecnologica a livello internazionale, nazionale e nella Regione Marche, con evidenziazione dei trend in atto e di punti di forza e di debolezza, nonché di minacce e opportunità. Parallelamente a questo matuererà un «supporto alla realizzazione di analisi incrociate sulle diverse dimensioni e settori della realtà marchigiana». Dall’altra però ci sarà anche «la definizione di proposte per il superamento delle criticità e punti di debolezza al fine di supportare la programmazione socio sanitaria regionale». L’accordo prevede la formazione di un gruppo misto tra le due delegazioni: i dirigenti della Regione saranno guidati dal direttore della Ars (allo stato attuale la dottoressa Di Furia, verosimile un avvicendamento a breve), i ricercatori dell’ateneo avranno come leader la professoressa Chiucchi, direttore del dipartimento di Management di Economia e punta di diamante della scuola del capostipite Stefano Marasca che ha fatto del controllo di gestione un bastione dell’economia aziendale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA