In volo con un drone
sui vigneti marchigiani

Giuliano D'Ignazi e Doriano Marchetti
Giuliano D'Ignazi e Doriano Marchetti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Marzo 2015, 16:06 - Ultimo aggiornamento: 16:07

ANCONA - Al Vinitaly Moncaro rende omaggio alle Marche e al suo territorio con un'originale video.

In volo sopra i vigneti, fino a riprendere i teatri, la natura e i borghi delle Marche.

Moncaro presenta in anteprima a Vinitaly 2015 le suggestive immagini del territorio e della produzione vitivinicola d'eccellenza attraverso un video realizzato con l'ausilio di un drone che ha sorvolato le aree delle tre cantine di proprietà: Montecarotto, Camerano (Ancona) e Acquaviva Picena (Ascoli Piceno), dove vengono prodotti e affinati i vini che hanno vinto i premi internazionali più prestigiosi.

«Attraverso questo video abbiamo voluto rendere merito al territorio, con la consapevolezza che il vino è il frutto di fattori naturali, ma soprattutto culturali, in linea con il messaggio internazionale che verrà lanciato a Expo 2015 - dice Doriano Marchetti, presidente di Moncaro -. La nostra fortuna è quella di avere concentrate in una regione, le Marche, tante aree vinicole diverse, ognuna capace di affascinare i consumatori internazionali». Nei giorni del Vinitaly, Moncaro ha organizzato degustazioni con i protagonisti del vino italiano. Riccardo Cotarella, winemaker di fama internazionale, curerà il 23 e il 24 marzo insieme all'enologo Giuliano D'Ignazi la degustazione dedicata alle grandi annate del Rosso Conero, uno dei più blasonati rossi autoctoni, per poi passare alle nuove annate del Verdicchio dei Castelli di Jesi, al Pecorino e gli spumanti Made in Marche tra cui il pluripremiato «Madreperla».

Tra le degustazioni in programma anche la nuova linea di vini senza solfiti aggiunti denominata «Atavico», che comprende le due versioni Verdicchio e Rosso Piceno, frutto della partecipazione di Moncaro a un importante progetto di ricerca curato proprio da Cotarella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA