San Benedetto, un patrono di successo
Nel 2017 eventi a partire dal centro

Martedì 18 Ottobre 2016
La cucina della festa del patrono ha lavorato a pieni giri

SAN BENEDETTO - Oltre 4 mila presenze negli stand gastronomici, distribuite in 4 serate: dal 13 al 16 ottobre. E’ ositivo l’afflusso di gente che, a detta degli organizzatori, ha animato la Festa di San Benedetto Martire, edizione 2016.
«Ma non siamo soddisfatti solo delle persone che sono venute nello stand enogastronomico. – puntualizza Italo Giuliani: presidente dell’associazione Amici del Paese Alto – Anche le iniziative culturali sono state frequentate, a dimostrazione che la nostra è una festa a tutto tondo. La mostra fotografica di Alberto Cicchini è stata visitata da circa 800 persone e anche la presentazione del libro sulla storia del Paese Alto ha visto una sala strapiena».
Lo staff organizzatore (con in prima linea pure il Comitato di quartiere del presidente Alessandro Ribeca) ha avuto riscontri positivi anche riguardo allo show pirotecnico finale, riproposto dopo decenni di assenza. Dunque è probabile che l’ "Incendio della Torre" ci sarà anche per il Patrono 2017. Segnali positivi, che danno agli organizzatori gli stimoli giusti per proiettarsi già sul prossimo anno.
«Per l’edizione 2017 l’idea principale è di allargare i festeggiamenti, creando un circuito di eventi che parta dal centro, dalla rotonda Giorgini, e che si muova verso il Paese Alto» è la linea di Bruno Gabrielli: presidente del Consiglio comunale, a capo del Comitato municipale per i festeggiamenti del Santo Patrono.

Ultimo aggiornamento: 16:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA