Nove aziende marchigiane alla fiera
della birra artigianale di Rimini

Freschi boccali di birra
Freschi boccali di birra
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Febbraio 2016, 11:36
RIMINI - Al via sabato 20 febbraio Beer Attraction, l’evento organizzato da Rimini Fiera insieme a Unionbirrai e con il patrocinio di Italgrob, dedicato alle specialità birrarie, birre artigianali, tecnologie, attrezzature e materie prime. Una nuova sfida, dopo la positiva esperienza della prima edizione, che ha visto la partecipazione di oltre 13mila visitatori e più di 200 espositori dall’Italia e dall’estero, con ben 100 eventi collaterali e 300 incontri d’affari con i buyer esteri.

Alla manifestazione saranno presenti oltre 300 espositori tra diretti e rappresentati,  di cui 9 Marchigiani; in particolare 2 della provincia di Ancona, 2 della provincia di Macerata, 3 della provincia di Pesaro Urbino e 1 di Fermo.
I marchigiani sono Birrificio dei castelli di Arcevia; Ibeer di Fabriano; Birrificio Le Fate azienda di Comunanza; Birrificio Maltenano di Servigliano; Birrificio Il Mastio di Urbisaglia; Mc77 di Serrapetrona; Birra Costa Est di Pesaro; Drinks Services di Fermignano; Renton di Fano. 

Beer Attraction (20 e 21 aperto a pubblico e operatori, 22 e 23 solo operatori) è l’unico appuntamento in Italia che unisce tutti gli attori della filiera. Quest’anno sarà ancora più orientata all’operatore professionale e proprio per questo motivo il B2B sarà il target di riferimento dei quattro giorni di manifestazione, dove importatori, distributori e grossisti nazionali ed esteri, titolari di birrifici e mastri birrai, ristoratori, gestori di pub, bar e hotel nelle giornate di sabato, domenica, lunedì e martedì avranno modo di visionare e assaggiare le ultime novità dell’anno e confrontarsi nei diversi momenti a loro dedicati.

Tutto il meglio delle specialità birrarie e della birra artigianale sarà per quattro giorni a Rimini: una location ed un territorio unici, per vocazione, storia, concentrazione di locali e competenza organizzativa e fieristica, da sempre motori del business e delle tendenze sul mercato del beverage internazionale.
Un mondo in costante evoluzione, con un numero sempre maggiore di appassionati come quello dedicato alle birre artigianali e alle specialità birrarie, è sempre più anche un momento di confronto tra i produttori e il consumatore finale, così sabato e domenica Beer Attraction diventerà “evento” con l’ingresso aperto anche ad appassionati e degustatori.
 
Tra le novità anche i padiglioni che ospiteranno la manifestazione, divisi in tre macro settori: le Birre, non solo quelle artigianali ma anche le specialità birraie, le collettive regionali italiane e quelle estere; il Tech con impianti e materie prime, che svilupperà un proprio percorso trasversale all’interno dei padiglioni e che sarà fortemente sviluppato con la presenza di aziende leader nelle tecnologie che coprono l’intera filiera di produzione e la grande new entry del 2016: il Food: una sezione espositiva con specialità territoriali, prodotti D.O.P e I.G.P, street food e pizza gourmet. L’area sarà valorizzata dalla presenza di chef di prestigio e beer specialist.

Tanti gli appuntamenti anche quest’anno, con convegni, workshop e premiazioni e la conferma del BeerAttraction off, gli eventi fuori salone che si svolgeranno nei pub e nei locali di tendenza della Riviera di Rimini.
© RIPRODUZIONE RISERVATA