Writer imbratta corso Umberto I. L'assessore Cognigni: «Scritte subito rimosse»

Venerdì 3 Luglio 2020 di Chiara Marinelli
La rimozione delle scritte
CIVITANOVA - Imbrattamenti lungo il corso, ha le ore contate l’autore di alcune scritte comparse nei giorni scorsi sui bidoni dell’immondizia del salotto civitanovese. Rischia fino a 500 euro di multa e una denuncia penale. Se minorenne, saranno i suoi genitori a dover risarcire. «Tolleranza zero per il vandalismo», ha annunciato l’assessore al decoro urbano e alla sicurezza Giuseppe Cognigni, che ha reso noti i dettagli dell’operazione di pulizia per rimuovere gli imbrattamenti.

LEGGI ANCHE: Camion perde il carico in transito, piovono calcinacci sulla strada dopo una curva

LEGGI ANCHE: L'aquila cattura lo squalo e sorvola la spiaggia. Le incredibili immagini in un video

 
«Abbiamo provveduto – spiega l’assessore Cognigni - a far rimuovere scritte che imbrattavano proprietà pubbliche. Nel momento in cui le videocamere di sorveglianza immortaleranno i responsabili in flagranza di reato saranno comminate loro sanzioni fino a 500 euro. E scatterà la denuncia penale. Per i minorenni risponderanno i genitori con gli stessi criteri. Ciò che non si tollera nella propria abitazione non è accettabile per le proprietà pubbliche. Per quanto riguarda il raid in centro, sono in corso gli accertamenti per risalire all’autore». Cognigni entra nel merito. «Da qualche giorno mi ero accorto, e mi erano anche state segnalate da alcuni miei collaboratori, alcune scritte comparse lungo il corso e in piazza Conchiglia – ha continuato l’assessore –. Subito ho fatto provvedere alla pulizia per mantenere alto il decoro della città, tirando fuori i soldi da un capitolo di spesa per procedere alla rimozione. Si tratta di una quindicina, una ventina di scritte di un unico autore, che ora stiamo cercando di identificare grazie ai filmati delle telecamere di videosorveglianza installate lungo corso Umberto I. L’operazione – ha continuato l’assessore - rientra in un più ampio progetto di riqualificazione del centro e ora saranno pulite anche alcune scritte comparse in piazza Conchiglia e al Lido Cluana. Niente contro i writers, anzi. Ma questi sono imbrattamenti e basta». Intanto continuano i lavori per finire la sistemazione di Largo Paul Harris, lo spartitraffico sul lungomare Piermanni, di fronte al ristorante Medeaterraneo, che si inserisce nel progetto CivitaGreen che prevede la piantumazione di nuovi alberi e la riqualificazione del verde urbano e dei parchi. Una delle zone che hanno avuto una sistemazione è stata, appunto, proprio la rotatoria Largo Paul Harris, decorata con specie vegetali resistenti alla siccità e sassi che creano giochi di colore. «Per la fine di luglio – ha continuato l’assessore comunale al decoro e al verde pubblico, Giuseppe Cognigni – verrà installata una bordatura in ferro per delimitare l’area e circoscriverla». © RIPRODUZIONE RISERVATA