Trovato con droga e armi: allevatore di 34 anni arrestato dai carabinieri ad Ussita

Trovato con droga e armi: allevatore di 34 anni arrestato dai carabinieri ad Ussita
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Settembre 2022, 05:30

USSITA - Trovato con droga e armi, nei guai un allevatore 34enne di Ussita. Il controllo era scattato nei giorni scorsi quando i carabinieri della stazione di Visso stavano effettuando dei servizi specifici finalizzati alla repressione dello spaccio di stupefacenti nell’area montana dei Monti Sibillini. Durante uno di questi controlli i militari hanno imposto l’Alt a un’auto.

Era la tarda serata di sabato scorso e alla guida c’era l’allevatore di Ussita. I militari hanno deciso di effettuare un controllo più approfondito trovando armi e droga, la perquisizione poi è stata estesa anche all’abitazione del 34enne dove è stato trovato altro stupefacente. In totale i carabinieri della Compagnia di Camerino hanno sequestrato un fucile calibro 12 marca Franchi, 8 cartucce, due coltelli a serramanico e diverse dosi di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana. Dopo le formalità di rito il giovane è stato posto agli arresti domiciliari così come disposto dal pubblico ministero di turno, Stefania Ciccioli. Arrestato per detenzione illegale dell’arma da sparo per il 34enne ieri mattina si è svolto il processo per direttissima dinanzi al pm Raffaela Zuccarini e al giudice Federico Simonelli.

La versione dell'allevatore

Difeso dall’avvocato Andrea Natalini, l’allevatore ha fornito la propria versione dei fatti spiegando che il fucile era stato regolarmente denunciato dal padre, ma che lui l’aveva spostato per sicurezza dopo una serie di furti che si erano verificati di recente. Il giudice ha quindi convalidato l’arresto poi il giovane, tramite il proprio legale, ha patteggiato con il pubblico ministero la pena di otto mesi, con la sospensione condizionale, e 1.400 euro di multa. È quindi tornato in libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA