«Possibile una faglia attiva a Ussita», il Comune decide lo stop ai progetti per la ricostruzione

Mercoledì 5 Febbraio 2020
Il commissario per la ricostruzione Piero Farabollini

USSITA - Ricostruzione ferma a Frontignano di Ussita, servono indagini di approfondimento sulla possibile presenza di una faglia attiva, che interessa parte dell’abitato nella zona dell’hotel Domus Laetitiae.
Sulla questione si è svolto un primo incontro tra i tecnici comunali, gli addetti della struttura del commissario Piero Farabollini, il commissario prefettizio Giuseppe Fraticelli, i tecnici dell’ufficio speciale ricostruzione delle Marche per discutere le problematiche legate alla possibile presenza, presso Frontignano, di faglie "attive" (in grado di generare terremoti) e "capaci" (in grado di produrre la dislocazione istantanea dei terreni su uno o più piani di taglio). 
A seguito dell’incontro è stato sospeso l’esame dei progetti di ricostruzione privata nella frazione,  nell’attesa che il Comune abbia informazioni più precise sull’effettiva presenza e sulla presunta pericolosità di tali faglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA