Choc per la morte di Aliberto, il lighting designer di 50 anni vittima di un incidente in moto

Mercoledì 2 Settembre 2020 di Alessandra Bastarè
Aliberto Sagretti

URBISAGLIA - Tragico scontro tra auto e moto: perde la vita Aliberto Sagretti. L’incidente è avvenuto ieri mattina, poco dopo le 10.30, lungo la strada provinciale 78, nel territorio comunale di Urbisaglia, in località Convento, nei pressi del vivaio Bellesi. La dinamica è ancora in corso di valutazione ma stando ai primi accertamenti effettuati dai carabinieri delle stazioni di Urbisaglia e di Loro Piceno e dal Radiomobile, sembra che la donna a bordo della Fiat Panda, una 67enne residente a Penna San Giovanni, stesse effettuando una manovra per accedere in un esercizio commerciale quando è avvenuto l’impatto con la moto, una Honda condotta da Sagretti, 50 anni, residente a Loro Piceno, che procedeva in direzione di Macerata. 

 
Violentissimo l’impatto tra i due veicoli. Immediati sono scattati i soccorsi e i sanitari del 118, giunti prontamente sul posto, hanno cercato di rianimare l’uomo ma per lui ormai non c’era più nulla da fare e il medico intervenuto sul posto ne ha constatato il decesso. Sul posto anche i vigili del fuoco per la messa in sicurezza della carreggiata che è stata chiusa al traffico per permettere le operazioni di soccorso. La donna che conduceva la Panda e la passeggera che viaggiava con lei, una 76enne sempre residente a Penna San Giovanni, sono state soccorse dai sanitari del 118 e trasferite all’ospedale di Macerata; le loro condizioni non sono gravi. La salma di Sagretti è stata trasferita presso la camera mortuaria del nosocomio del capoluogo a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’ispezione cadaverica; entrambi i veicoli sono stati posti sotto sequestro per tutti i rilievi di rito. La notizia della morte del 50enne si è subito diffusa a Loro Piceno dove l’uomo era molto conosciuto nonostante il suo lavoro lo portasse spesso in giro per l’Italia e non solo. 

Sagretti infatti era un lighting designer molto noto nel mondo dello spettacolo e aveva lavorato anche a Cinecittà. «Lo conosco da sempre perché ha un anno meno di me e la sua morte è una grandissima perdita per tutta la nostra comunità – il commento del sindaco di Loro Piceno Robertino Paoloni -. Una persona molto dinamica e professionale nel suo lavoro; era molto conosciuto da tutti gli addetti del settore per la sua bravura. Lo ricordo spesso in paese e quando era possibile scambiavamo sempre quattro chiacchiere. Era molto appassionato della moto e quando poteva la utilizzava per spostarsi; la tragica notizia ha scosso tutti noi e ci stingiamo intorno al dolore dei suoi familiari. Stiamo anche valutando se annullare gli appuntamenti previsti per sabato in occasione della manifestazione “Loro a colori”». Sagretti lascia il figlio 22enne Edoardo, che vive e lavora all’estero, il padre Alberto, la madre Adriana e il fratello Johnny.

© RIPRODUZIONE RISERVATA