Truffe online, cresce l’allarme: la Guardia di Finanza incontra gli anziani a Belfforte

Truffe online, cresce l’allarme: la Guardia di Finanza incontra gli anziani a Belfforte
Truffe online, cresce l’allarme: la Guardia di Finanza incontra gli anziani a Belfforte
2 Minuti di Lettura
Sabato 18 Maggio 2024, 04:10 - Ultimo aggiornamento: 11:14

BELFORTE DEL CHIENTI Sos truffe, continua la stretta delle forze dell’ordine che puntano soprattutto sulla prevenzione attraverso la formazione della cittadinanza. La Guardia di Finanza di Camerino ha incontrato i cittadini di Belforte del Chienti nell’ambito della campagna informativa e di sensibilizzazione per contrastare le truffe online e a danno della popolazione anziana.

Sotto il coordinamento della prefettura di Macerata ed in sinergia con la locale questura, il comando provinciale dei carabinieri e il comando provinciale della Guardia di Finanza di Macerata continua la campagna di natura informativa, divulgativa e formativa con incontri tenuti dai comandanti dei reparti dipendenti nei luoghi di aggregazione del territorio maceratese, per mettere in allerta i cittadini sul fenomeno delle truffe perpetrate online e a danno della popolazione anziana.

L’incontro

Nell’ambito dell’iniziativa, la Guardia di Finanza di Camerino ha tenuto un incontro con i cittadini alla biblioteca del Comune di Belforte per fornire loro gli strumenti e i consigli più utili per cercare di mantenere sempre alta la guardia su questa specifica problematica. Ai partecipanti sono state distribuiti brochure e opuscoli esplicativi, sono state illustrate le varie tipologie di truffe e sono stati formulati specifici suggerimenti per riconoscere, evitare e bloccare prontamente il fenomeno fraudolento.

I riferimenti

Inoltre, sono stati evidenziati i riferimenti per le comunicazioni con gli organi competenti, da interessare in caso di necessità, per poter consentire prontamente il rintraccio dei responsabili da assicurare alla giustizia. A conclusione dell’incontro le persone che hanno partecipato all’evento hanno rivolto numerose domande al personale della Guardia di Finanza, non solo per comprendere meglio i rischi e le buone pratiche da mettere in atto per evitare le truffe online, ma anche per ricevere indicazioni su come potersi sottrarre a minacce, aggressioni fisiche e rapine, fenomeni che, sempre più di frequente, vedono coinvolte le persone anziane a causa della loro maggiore vulnerabilità.

Lolita Falconi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA