Castelraimondo, truffa sventata a Crispiero: due campani incastrati in auto grazie alle telecamere di controllo del traffico

Castelraimondo, truffa sventata a Crispiero
Castelraimondo, truffa sventata a Crispiero
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Maggio 2024, 19:30 - Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 16:32

CASTELRAIMONDO – Lo scorso venerdì, 24 maggio, le forze dell’ordine (carabinieri e polizia locale) sono riuscite a sventare una truffa che stava per andare in scena a Crispiero. Grazie alle telecamere di controllo del traffico, dotate di sistema di lettura delle targhe, è stata segnalata alle forze dell’ordine una macchina attenzionata dal database nazionale. Subito sono intervenuti i carabinieri che l’hanno seguita fino a Crispiero dove si stava consumando una truffa ai danni di un ignaro cittadino.

L'intervento

I due malviventi, di origine campana, sono stati assicurati alla giustizia. Un intervento che non è passato inosservato agli abitanti di Crispiero, che ci tengono a ringraziare le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale attraverso le parole di Laura Martorelli, presidente libera associazione Pro Crispiero e Società Operaia: «Vorremmo ringraziare i carabinieri e la Polizia Locale per il loro lavoro di prevenzione e di sorveglianza.

Tutto ciò è stato possibile grazie all’installazione delle nuove telecamere di controllo del traffico. Un sentito grazie da parte mia e di tutti i cittadini crespetani anche all’amministrazione comunale per aver installato queste telecamere di ultima generazione».

Pericolo sventato

Gli fa da eco la consigliera comunale Valeria Lucarini, anche lei di Crispiero: «Ancora una volta le telecamere “Ocr” hanno permesso l’individuazione di una situazione di pericolo – ha commentato – come amministrazione comunale ringraziamo le forze dell’ordine intervenute che si sono dimostrate efficienti e pronte ad agire con successo in ogni scenario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA