Vandali al parcheggio incastrati dalle telecamere: dieci denunciati, quasi tutti minorenni

Mercoledì 3 Marzo 2021 di Veronica Bucci
Vandali al parcheggio incastrati dalle telecamere: dieci denunciati, quasi tutti minorenni

TOLENTINO - Individuato il gruppo di giovani che lo scorso dicembre ha danneggiato il parcheggio di viale Matteotti a Tolentino, peraltro appena ristrutturato. A seguito di una complessa indagine durata un paio di mesi, infatti, gli agenti della polizia locale coordinati dal comandante commissario David Rocchetti, hanno segnalato all’autorità giudiziaria dieci ragazzi tolentinati, la maggior parte dei quali minorenni.

 

I fatti

Il personale della società partecipata Assm, che gestisce i parcheggi, aveva segnalato nel dicembre scorso alcuni danneggiamenti avvenuti al primo piano del parcheggio di viale Matteotti. Attraverso la visione delle immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza si è potuto constatare che un gruppo di ragazzi giovanissimi si era abbandonato ad atti di vandalismo come la realizzazione di varie scritte con vernice indelebile, l’uso improprio di un estintore e soprattutto il danneggiamento di una telecamera del sistema di videosorveglianza. Inoltre, uno dei ragazzi è stato immortalato mentre compiva atti osceni verso la telecamera rivolgendosi proprio agli agenti della polizia locale. Danneggiamenti che sono continuati anche nel pomeriggio seguente con l’accensione di due fuochi che hanno investito le pareti del garage, lo scarico di un estintore e il danneggiamento di una cassetta antincendio dove è riposta la manichetta. Diversi quindi i danni causati alla struttura e al sistema di videosorveglianza per cui attraverso le immagini, gli agenti sono riusciti a risalire ai colpevoli e a denunciarli sia alla Procura dei minori presso il Tribunale di Ancona che alla Procura del Tribunale di Macerata. Inoltre tutti gli autori sono anche stati multati in quanto non hanno rispettato le norme anticovid, essendo sprovvisti di mascherine e non aver rispettato il distanziamento sociale.

Le ricerche

«Voglio evidenziare l’ottimo lavoro degli agenti di polizia Locale – sottolinea il comandante Rocchetti - che, malgrado il numero esiguo e l’emergenza Covid, si impegnano rispondendo sempre positivamente e riuscendo a raggiungere importanti obiettivi. Questa segnalazione all’autorità giudiziaria deve essere interpretata anche come un segnale di monito per far cessare danneggiamenti e atti di teppismo. Accendere fuochi in un parcheggio può essere particolarmente pericoloso. Inoltre non è più tollerabile il danneggiamento fine a se stesso della cosa pubblica o di presidi antiincendio che, in caso di pericolo, possono essere molto importanti. Quindi attività di indagine, utilizzando la videosorveglianza, per identificare gli autori di queste violazioni». 

L’esempio

Il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha espresso parole di ringraziamento al comandante Rocchetti e gli agenti della polizia locale. zPlaudiamo – ha detto - al funzionamento tecnico delle strutture di videosorveglianza che implementeremo e che ci mettono nelle condizioni di garantire la sicurezza e anche di individuare i colpevoli di danneggiamenti. Mentre noi costruiamo una città migliore qualcuno si preoccupa di fare atti vandalici. In questo caso specifico gli agenti hanno sviluppato un’azione sinergica per niente facile che ha portato all’individuazione di chi ha commesso il reato, anche per metterli nella condizione di risarcire. Questo è un esempio anche per ricordare che delinquere non è giusto. Una situazione che deve servire anche per educare questi giovani. I nostri agenti danno sempre risposte molto efficaci e per questo li ringraziamo anche a nome dei cittadini». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA