Tolentino e San Severino celebrano la promozione in A di mister Castori alla guida della Salernitana

Domenica 6 Giugno 2021 di Carla Passacantando
L'incontro a Tolentino

TOLENTINO - «Mi fa piacere essere qui a Tolentino, alle Terme Santa Lucia. Ringrazio il sindaco e tutti per i complimenti. Sono emozionato, anche perché sono a casa. Sicuramente vincere un campionato a Salerno è stato stupendo, per me e per la città. Nonostante le difficoltà iniziali, abbiamo tirato dritto per la nostra strada, abbiamo pensato a lavorare più che a parlare. Il presidente, quando mi ha chiamato, è stato subito chiaro: mi è piaciuta la sua determinazione. Siamo entrati subito in sintonia. Con il direttore sportivo abbiamo instaurato una sinergia fondamentale, creando un forte staff».

 

 

È quanto ha raccontato ieri pomeriggio alle Terme Santa Lucia Fabrizio Castori, allenatore di calcio promosso in serie A con la Salernitana, che vive con la famiglia a Tolentino. 
Il tecnico ha partecipato alla cerimonia di presentazione del nuovo libro di Enzo Calcaterra scritto per celebrare il centenario dell’Unione sportiva Tolentino. Il sindaco Giuseppe Pezzanesi ha consegnato a Castori, ospite d’onore dell’evento, una pergamena celebrativa. «È stato un campionato molto difficile - ha detto ancora l’allenatore -. Ho fatto 16 tornei di serie B e in quest’ultimo c’erano almeno quattro squadre molto competitive. È stata una immensa soddisfazione e aldilà della gratificazione personale, abbiamo regalato una grande gioia alla gente ai tempi del Covid». «La città di Tolentino, il sindaco e l’amministrazione comunale – si legge nella pergamena – festeggiano Fabrizio Castori e si complimentano per il nuovo traguardo sportivo raggiunto. Con la promozione in Serie A della Salernitana ha dimostrato, ancora una volta, tutte le sue capacità umane e tecniche di grande allenatore. Orgogliosi del nostro concittadino Fabrizio Castori che con la sua passione e il suo impegno continuo è un vero esempio di professionalità e di uomo di sport che continueremo a sostenere, come sempre fatto, anche nei momenti difficili, sicuri delle sue doti morali e della sua preparazione ed esperienza calcistica. Con stima e gratitudine, sicuri di festeggiare insieme nuovi successi». Castori ha molto collaborato con il Comitato per i festeggiamenti del centenario cremisi. Il presidente del Tolentino, Marco Romagnoli, ha donato una targa ricordo al tecnico. La presentazione del libro di ieri rappresenta l’ultima iniziativa del comitato. «È stata – ha detto Benedetto Sciapichetti, presidente del Comitato festeggiamenti del centenario - una bella esperienza». Tante vecchie glorie cremisi presenti per salutare il mister: Giuseppe Catasta, Flavio Gussoni, Roberto Ballini, Sandro Tiberi, Enzo Leonardi, Enzo Ciciliani, Roberto Felicetti, Francesco Losego, Stefano e Roberto Gobbi e Alverio Piloni. Tra le autorità anche Fabio Luna, presidente del Coni regionale, assessori e consiglieri del Comune. Venerdì sera Fabrizio Castori, inoltre, è stato protagonista di una cerimonia al teatro Feronia di San Severino. Il sindaco Rosa Piermattei ha consegnato una targa al tecnico, nato nella città settempedana.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA